2001: Odissea Nello Spazio

Il raccapricciante Starchild di 2001: Odissea nello spazio sta ancora fluttuando in giro

>

Forse altrettanto iconico quanto quello di Stanley Kubrick 2001: Odissea nello spazio è il feto fluttuante nato in una sfera placentare luminosa alla fine, che fluttua nello spazio e fissa la Terra con i suoi occhi alieni.

L'astronauta Dave Bowman si trasforma nello Starchild dopo aver incontrato un misterioso monolite nero negli ultimi secondi della sua vita. Per quanto incubo sia questo proto-umano, doveva essere una metafora per la nostra specie che emerge dal cosmo e si evolve in creature interplanetarie.

Tema uomo da 6 milioni di dollari

Mentre gli oggetti di scena dei film spesso finiscono per dimostrare la loro età dopo 50 anni (e spesso meno), questo ha la faccia da bambino come lo era nel 1967 quando nacque per mano della scultrice Liz Moore nel dipartimento artistico di MGM Studios nel 2001 —e ancora strisciando in tutto il pianeta con i viaggi Mostra di Stanley Kubrick . Ha languito nella collezione personale di Kubrick fino a quando il curatore Tim Heptner è diventato il suo custode non ufficiale quando si è unito alla mostra nel 2004.



L'ispirazione per la scultura del bambino a forma di feto (e un po' inquietante) che sta viaggiando nello spazio in una bolla simile a un utero è venuta da un'illustrazione nel libro di Robert Ardrey, Genesi africana, e attraverso le fotografie intrauterine di Lennart Nilsson che furono pubblicate nel 1965 su LIFE Magazine, Heptner detto Atlas Obscura .

2001: Odissea nello spazio

Kubrick ha deciso di utilizzare un bambino artificiale dopo che gli scatti di uno reale su uno sfondo di velluto nero non riflettevano del tutto la sua visione di un essere cosmico. Il volto rispecchia vagamente l'attore Keir Dullea, che ha interpretato l'arciere morente prima di incontrare il monolite che lo trasforma in quello che in realtà è un bambino in fibra di vetro alto due piedi e mezzo che diventa ancora più inquietante con l'animatronica che fa muovere gli occhi . Come se ciò non fosse abbastanza per ispirare gli incubi del 2001, la corona è staccabile per l'accesso ai suoi 'cervelli'.

Come se vedere questa cosa una volta non fosse abbastanza, era dappertutto materiale promozionale come il famigerato Poster di viaggio definitivo che lo mostra circondato da un bagliore ultraterreno. Kubrick ha ottenuto l'effetto luminoso con alcuni effetti pratici, come fotografarlo attraverso uno strato di calze da donna vintage.

Quasi in modo soprannaturale, questa strana forma di vita rimane per lo più intatta e richiede poca manutenzione, necessitando solo di una spolverata occasionale. Viaggia in un baule vintage imbottito che un tempo apparteneva alla famiglia Kubrick.

episodi di Star Trek di Family Guy

Se non sei incline a sogni terrificanti, vai a guardare nei suoi occhi ultraterreni dove attualmente risiede la mostra di Kubrick al Deutsches Filmmuseum di Francoforte.

(attraverso Atlas Obscura )



^