Opinione

La complicata eredità del co-creatore di Batman Bob Kane

>

Il 24 ottobre dovrebbe essere un giorno di festa nel mondo dei fumetti?

Questo sembra essere il compleanno di Bob Kane , il co-creatore di Batman . Kane, morto nel 1998, ha contribuito a dare vita a uno dei personaggi più popolari della cultura popolare. Questo tipo di risultato dovrebbe meritare una parata annuale organizzata in proprio onore.

Tranne che, secondo quasi tutti i resoconti, l'uomo che ha raccolto le maggiori ricompense per la creazione del Cavaliere Oscuro lo ha fatto a spese di altri. Dire che l'eredità di Kane è complicata significa sottovalutare enormemente le cose.



Da giovane negli anni '30, Kane ha lavorato duramente presso l'Eisner & Iger Studio, una sorta di fabbrica di fumetti che confezionava fumetti per soddisfare l'elevata domanda dell'industria dei fumetti allora nascente. Dopo che Superman è diventato un successo di successo per DC Comics , Kane ha avuto un'idea per un diverso tipo di supereroe: The Bat-Man. Ispirato da vari eroi pulp, il personaggio sarebbe stato un successo immediato al suo debutto in Fumetti investigativi # 27.

La prima visione di Kane del personaggio includeva calze rosse e un costume alato. Era Bill Finger , che ha lavorato nello studio di Kane come ghostwriter, che avrebbe contribuito a creare l'estetica visiva che avrebbe definito Batman per tutti i tempi. Il cappuccio, il mantello e la combinazione di colori più scuri per il costume provengono tutti da Finger. Ha inventato Gotham City, la Batcave e la Batmobile, oltre a Robin, Catwoman e il Commissario Gordon. Finger ha persino inventato la storia delle origini di Bruce Wayne.

500 dita del dottor t

Mi dici: rimuovi tutti quegli elementi e Bat-Man è ancora Batman?

Detective Comics #27 (Sceneggiatore: Bill Finger Artista: Bob Kane)

Fumetti investigativi #27 (Sceneggiatore: Bill Finger; Artista: Bob Kane)

Kane era il raro professionista di fumetti della Golden Age che ha avuto la lungimiranza di negoziare un contratto che gli è valso i diritti d'autore. Per questo motivo, dalla primissima apparizione di Batman in 'Tec' #27 – in cui è stato accreditato come Rob't Kane – ha sempre ricevuto crediti e entrate da creatore. Il suo contratto con la DC era uno dei più redditizi del settore all'epoca.

Cosa ha ottenuto Bill Finger? Niente da fare, a parte il suo page rate giornaliero.

La storia di Finger è una delle vere tragedie dei fumetti. Nonostante i suoi contributi incredibilmente importanti, morì senza un soldo nel 1974. Non è stato molto tempo dopo, grazie alla gente della stampa di fumetti e all'autore Marc Tyler Nobleman, che ha scritto il romanzo grafico biografico di Finger Bill il Ragazzo Meraviglia , quel Dito ha ricevuto il dovuto per il suo lavoro nel portare in vita Batman.

Fu durante la metà degli anni '60 che Kane raggiunse un momento cruciale nella sua storia, un momento in cui avrebbe potuto fare ciò che il suo amato Caped Crusader avrebbe dovuto fare: la cosa giusta. Nel 1965, dopo che Finger fece la sua apparizione in una delle prime convention di fan dei fumetti e discusse il suo ruolo nella creazione di Batman, Kane scrisse una lettera feroce al Batmania fanzine che denuncia Finger. La lettera completa è ristampata su Twomorrows.com . Ecco uno screengrab di una parte chiave della lettera:

Lettera di Bob Kane

Credito: TwoMorrows.com

Non solo non ha dato a Finger ciò che gli è dovuto, ma ha emesso una smentita il più categorica possibile. Kane non solo non è riuscito a fare la cosa giusta, ma ha essenzialmente chiamato bugiardo l'uomo che una volta considerava un amico.

Kane ha trascorso decenni fondamentalmente costeggiando gli sforzi degli altri per godersi un'esistenza comoda. Sebbene abbia effettivamente lavorato al fumetto di Batman negli anni '40, per i successivi 15-20 anni ragazzi come Dick Sprang e Shelly Moldoff hanno lavorato come artisti fantasma disegnando le pagine su cui Kane avrebbe firmato il suo nome. Ad essere onesti, questa non era una pratica del settore insolita all'epoca. Ma Kane sembrava certamente andare oltre la maggior parte.

Prendi la storia che il leggendario inchiostratore della Silver Age e il 'fantasma' di Kane Joe Giella mi hanno raccontato durante un'intervista per il BTP podcast sul 80° anniversario di Batman. Giella ha spiegato come Kane gli ha chiesto di dare una mano in uno show televisivo del fine settimana che Kane ha ospitato negli anni '60 in cui avrebbe disegnato personaggi dei fumetti. Secondo Giella, Kane gli ha chiesto di fare un disegno a matita leggera in anticipo che Kane avrebbe poi tracciato con un pennarello, lasciando che il pubblico credesse che il disegno fosse tutto suo.

Kane ha usato così tanti 'artisti fantasma' durante la sua carriera, qualsiasi disegno o dipinto originale che arriva sul mercato come realizzato da 'Bob Kane' è sottoposto a un grande esame da parte dei collezionisti. Le persone semplicemente non si fidano che abbia fatto il lavoro su cui ha firmato.

agenti dello scudo rubino attrice
Il co-creatore di Batman Bob Kane nel 1989

Credito: Nancy R. Schiff/Hulton Archive/Getty Images

Anni dopo, Kane ha fatto una sbalorditiva ammissione nella sua autobiografia (per lo più scritta da qualcun altro, naturalmente) che se avesse potuto rifare tutto da capo, avrebbe dato a Finger il merito dovuto su Batman.

'Ora che il mio amico e collaboratore di lunga data non c'è più, devo ammettere che Bill non ha mai ricevuto la fama e il riconoscimento che meritava', ha scritto Kane con Tom Andrae in Batman e io . «Era un eroe sconosciuto. Dico spesso a mia moglie, se potessi tornare indietro di quindici anni, prima che morisse, mi piacerebbe dire: 'Ci metterò il tuo nome ora. Te lo meriti.''

Bill Finger era morto da più di 15 anni a quel punto. Troppo poco e troppo tardi.

Il rifiuto di Kane di condividere il merito del suo lavoro su Batman non è stato solo relegato a Finger. La DC Comics ha preso molto calore nel corso degli anni per il suo apparente rifiuto di concedere a uomini come Finger e Jerry Robinson (noto per aver contribuito a creare il Joker) il credito di co-creatori. Ma secondo quanto riferito, il contratto di Kane richiedeva a Kane e solo a Kane di ottenere credito per Batman, e non ha esitato a proteggersi. Era la paura di perdere soldi o il suo posto nella storia dei fumetti? Se fosse quest'ultimo, sembra che il danno sia già stato fatto. L'ironia è che Kane avrebbe potuto aiutare la sua stessa causa se avesse mostrato una qualche inclinazione a dare un riconoscimento ufficiale a Finger durante la vita di Kane.

Ci sono alcuni che potrebbero voler paragonare Kane al suo vecchio amico Stan Lee , ma non è la stessa situazione. Stan si è preso troppo credito per il suo lavoro nel creare così tanti eroi Marvel insieme a Jack Kirby e Steve Ditko? Molto probabilmente. Avrebbe potuto fare di più per garantire che i giornalisti dessero il giusto credito ai suoi co-creatori? Senza dubbio. Ma ciò che Lee non ha fatto è stato negare apertamente i contributi di Kirby, Ditko, Don Heck e altri. È quello che ha fatto Kane. Ha mentito sui contributi di Finger a Batman. E anche se i crediti dei creatori non erano il problema di adesso, sembra ancora... sbagliato.

Quindi cosa dovremmo fare con quello? So che è considerata una norma sociale non parlare male dei morti. Ma dovremmo davvero celebrare e onorare un uomo le cui azioni nella vita reale sono in così netto contrasto con gli ideali eroici mostrati dal personaggio che ha contribuito a creare? Questo è l'enigma di Bob Kane. Forse la vera lezione in tutto questo è stare molto attenti prima di deificare qualsiasi creatore di qualcosa che ami... perché è molto probabile che tu non conosca l'intera storia.

Come quasi tutti gli altri, sono un grande fan di Batman. Vorrei poter festeggiare il compleanno di Kane, ma penso che invece mi limiterò a riguardare il documentario Batman e Bill .

Mi piace ricevere feedback, positivi e negativi, purché educati! Hit me up su Twitter / Instagram / Facebook e fammi sapere cosa ne pensi della colonna.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBCUniversal.

Ecco il tuo promemoria settimanale che Dietro il pannello è anche una serie di video e audio. I nostri serie di video è pieno zeppo delle mie interviste approfondite con incredibili creatori di fumetti. Il podcast Behind the Panel è un documentario audio serie che fornisce informazioni uniche sui tuoi creatori e storie preferiti. Dai un'occhiata, pensiamo che ti piaceranno.



^