Vieni Via

Come Away affronta il 'razzismo educato in modo educato' piegando la razza a Peter Pan e Alice nel Paese delle Meraviglie come bambini neri

>

Si scopre che David Oyelowo, che interpreta il padre di Alice nel Paese delle Meraviglie e Peter Pan nella storia delle origini reinventata Vieni via , ha un posto speciale nel suo cuore per la fantasia incentrata sui bambini. Nato nel Regno Unito, Oyelowo si è trasferito in Nigeria all'età di 6 anni, dove la sua esposizione al cinema e alla televisione era limitata. Quando è tornato nel Regno Unito all'età di 13 anni, ha compensato la fame rimpinzandosi; è diventato un vero tossicodipendente televisivo e un appassionato di cinema, consumando nastro VHS dopo nastro VHS di E.T. l'extraterrestre , Gremlins , I Goonies , e La storia infinita .

Sembrava quasi che quei ragazzi avessero fatto quei film, dal loro punto di vista, ha detto a SYFY WIRE prima di Vieni via la prima del 13 novembre. Allo stesso tempo, era confuso. Perché non si è visto riflesso in nessuno di questi film? Dov'erano i bambini di colore? Sembrava quasi intenzionale che venissero esclusi, dice. Sembrava premeditato.

Vieni via corregge questo imbiancamento con il suo cast prevalentemente nero - una rarità nei film fantasy - ma che gli ha anche fatto subire lo stesso destino prima dell'uscita di altri film con scambi di razza o di genere (come Star Wars: Il Risveglio della Forza o il 2016 acchiappa fantasmi riavviare ). Oyelowo ha parlato con SYFY WIRE della campagna razzista online contro Vieni via , come il film sia in realtà sottile riguardo a come si avvicina alla razza e perché i suoi progetti imminenti sono particolarmente rilevanti ora.



Direttore Brenda Chapman ha detto che eri sorpreso quando hai ricevuto il copione per Vieni via . Non hai capito perché ti è stato inviato, visto che non era esplicito quali sarebbero state le gare per i personaggi...

Sì, perché normalmente per me per realizzare un film come questo, dovrei essere io a spingere per farlo girare. Semplicemente non è stata la mia esperienza che qualcuno che non mi somiglia sia l'istigatore di ciò, ed è stato un ottimo indicatore che beh, forse le cose stanno cambiando.

Quali conversazioni hai avuto su come trattare, per quanto marginalmente, la razza e il razzismo nella storia?

Non addolciamoci che il fatto che Alice e Peter siano neri in questo film è una visione molto fresca e diversa. Non a tutti piacerà, ma apre la storia in modi che non abbiamo mai visto prima.

il signore degli anelli batte

Una delle cose meravigliose della sceneggiatura era il modo in cui guardava la classe nella società britannica. Vivendo nel Regno Unito da oltre 20 anni della mia vita, ho scoperto che in molti modi la classe è stata una scusa per il razzismo. Sai, l'idea che abbia meno a che fare con il colore della tua pelle e più con il modo gerarchico in cui è organizzata la società. Ciò che spesso viene negato è che, in virtù del colore della tua pelle, sei istantaneamente di una classe inferiore. Ma come ho detto, la classe è spesso usata come scusa, quando si tratta di razza: perdonaci se siamo così britannici, con il nostro sistema di classi.

Quindi nel film, vediamo questo uomo di colore, sposato con una donna bianca [interpretata da Angelina Jolie], e i loro figli, e sono considerati una classe inferiore, ma ovviamente è legata alla razza. Brenda si chiedeva se fosse qualcosa che dovevamo accentuare. La mia opinione era no perché, alla fine, questa storia non riguarda la razza. Non dovremmo imporre questo alla storia. Ma poiché c'è già un elemento di classe lì dentro, possiamo, in un modo molto sottile, ancora affrontare la razza, senza dover colpire le persone in testa con esso. E poiché la storia è raccontata dal punto di vista dei bambini, non è una loro preoccupazione, giusto?

Vieni via

Credito: relatività media

Anna Chancellor, che interpreta la sorella di Angelina Jolie, zia Eleanor, è la più preoccupata per la classe.

C'era la tentazione di rendere più aggressivi alcuni dei suoi pregiudizi contro il mio carattere. È lei che dice che vengo da una classe inferiore. E sai, spesso è così che si esprime il razzismo. In America, potrebbe essere più che qualcuno stia usando la parola N, negandoti il ​​diritto di voto o negandoti un lavoro, mentre, nel Regno Unito, si dice che sei di una classe inferiore: sai, non dovresti comportarsi in quel modo. Il tuo decoro non è buono come dovrebbe essere. È tutto un po' di razzismo educatamente inquadrato. È più sottile di quanto non lo sia nella cultura americana.

Online è tutta un'altra arena. Hai portato all'attenzione di IMDb che le valutazioni generate dagli utenti erano state usate come arma contro il film prima che fosse pubblicato su video-on-demand o nelle sale, dopo l'uscita del trailer.

strega in hansel e gretel

Rotten Tomatoes, non vedi il punteggio del pubblico fino a quando il film non è effettivamente uscito. Ma IMDb, puoi iniziare a valutare quando chiaramente non hai visto il film. Questo mi è successo prima, quando ho fatto il film Un Regno Unito . Quando è uscito il nostro trailer, gli ascolti sono scesi come una pietra. Penso che fosse perché era una storia d'amore interrazziale, con una donna bianca e un principe nero. Non è intimidito. Non è rotto. È qualcuno degno di aspirare. Il razzismo ha un vero problema nel vedere i neri e i marroni in uno stato di realizzazione. È andata così male con Un Regno Unito che Fox Searchlight ha dovuto toglierlo dalla propria pagina Facebook perché circa il 75% dei commenti erano razzisti.

Quindi, quando ho visto succedere una cosa simile con Vieni via , ebbi istantaneamente un'idea di cosa si trattasse. Se hai guardato alcuni dei commenti, si sono arrabbiati con l'idea di una Black Alice e un Black Peter. Non puoi legiferare come le persone si sentiranno al riguardo, ma non è giusto abbassare la colonna sonora di un film a causa del tuo razzismo. Giudica il film in base ai suoi meriti.

John Boyega ha discusso in modo eloquente del contraccolpo che ha dovuto affrontare Guerre stellari , e come la Disney fa parte della curatela della cultura. Non si tratta di attaccare quelle persone o cercare di riformarle, ma se vedi che uno dei tuoi attori o progetti è preso di mira specificamente da razzisti, c'è qualcosa da dire per togliere il megafono che devono influenzare negativamente il progetto. Sono sicuro che quei troll riemergeranno ora che il nostro film uscirà questo fine settimana, e probabilmente si sono arrabbiati molto per il fatto che IMDb abbia abbassato le valutazioni.

Ma sai, la maggior parte delle volte, non sono nemmeno persone reali, sono account bot. Se le aziende tecnologiche possono identificare i bot che lo fanno, provano a rimuoverli. E se ci sono commenti profondamente offensivi, dovrebbero essere rimossi. Se sono i critici reali o il pubblico a dire che, per qualsiasi motivo, il film non è di loro gradimento, va bene, ma quando è guidato dalla razza, dobbiamo trovare un modo per rimuovere quella valutazione ingiusta, perché ciò influisce sulla scelta delle persone per vedere il film, se tutto ciò che vedono è una valutazione bassa guidata da razzismo, omofobia o sessismo.

Vieni via

Credito: relatività media

Hai un paio di progetti preveggenti che hai girato prima della pandemia, ma ora sembrano più rilevanti di prima, Il cielo di mezzanotte e Camminare nel caos . E ora ne stai girando uno che affronta le pandemie attraverso la lente dell'isolamento, chiamato Solitario ?

l'uomo mascherato di ferro lampo

Abbiamo già visto film distopici sulla fine del mondo, ma Il cielo di mezzanotte e Camminare nel caos sembreranno fatti dopo la pandemia. Il cielo di mezzanotte è una storia su come siamo stati molto irresponsabili con il nostro pianeta, stiamo finendo l'ossigeno e, di conseguenza, un equipaggio guidato da me è stato inviato nello spazio per cercare di trovare un pianeta in cui possiamo esistere, perché il nostro sta essenzialmente morendo. È stato girato prima della pandemia, ma dopo aver visto il film, è incredibile quanto sia risonante, perché il film tratta davvero delle cose che diamo per scontate, che si tratti del pianeta stesso, delle nostre famiglie o delle connessioni tra noi come esseri umani esseri. Penso che in un momento in cui tutti abbiamo dovuto fare questi blocchi ed essere separati dalle nostre famiglie, e soprattutto la tragedia di essere separati da persone che potrebbero essersi ammalate e non poterle vedere a causa del virus, improvvisamente il il film ha risonanze che non avremmo potuto prevedere.

Allo stesso modo, Camminare nel caos in realtà riguarda la ricerca di un pianeta in cui potremmo esistere, perché essenzialmente abbiamo messo fine al nostro pianeta, ma su questo pianeta ha questa strana stranezza per cui le donne sono in grado di ascoltare i pensieri degli uomini, che fa impazzire gli uomini. Riguarda davvero la politica di genere: come ci trattiamo a vicenda e come ci fraintendiamo a vicenda.

In realtà ho appena finito di girare Solitario a Vancouver. Interpreto un ragazzo che è stato in isolamento per sette anni, in una situazione in cui sono stato solo per 23 ore al giorno, con le luci accese e la gente che urlava intorno a te. È debilitante e sicuramente genera malattie mentali. Ed esce dall'isolamento con questo stato mentale scadente e trova difficile discernere ciò che è reale e ciò che è immaginato. Ha sopportato l'isolamento e sta uscendo in una società che si autoisola contro il virus. Penso che vedremo molte storie in futuro che avranno risonanze che forse noi come narratori originariamente non avevamo realizzato. Di conseguenza, racconteremo alcune storie interessanti.



^