Fx

Chaz Bono sulla stagione 'incredibilmente gay' di American Horror Story

>

Ryan Murphy non ha mai evitato di rappresentare trame LGBTQ nel suo lavoro, ma Storia dell'orrore americana: Culto potrebbe essere ancora la sua stagione televisiva più strana.

Non è solo che il personaggio principale è in un matrimonio omosessuale, o che ci sono più personaggi gay che a volte fanno sesso volgare. Culto contrasta tutto ciò con un leader simile a Charles Manson che costringe i suoi seguaci a impegnarsi in stereotipi iper-maschili e ruoli di genere che sembrano usciti da un adattamento di Le mogli di Stepford sugli steroidi.

L'attore, attivista LGBTQ e autore Chaz Bono interpreta il sostenitore di Trump e fanatico seguace del culto Gary Longstreet. Ha notato la giustapposizione tra il cast, la troupe e la trama, che ha tratto ispirazione dalle paure nazionali su argomenti come il sessismo dopo le elezioni del 2016. Ad esempio, l'antagonista Kai (Evan Peters) è così concentrato sull'applicazione di una parodia dei ruoli di genere che le donne nella sua vita iniziano immediatamente a lavorare in cucina e lui mangia 'Manwiches' perché sono così virili.



'A volte era una specie di scherzo perché è così incredibilmente gay', ha detto Bono in un'intervista telefonica con SYFY WIRE. 'Non credo che Ryan Murphy abbia mai evitato queste cose, il che è fantastico.'

Generalmente, Culto riguarda le dicotomie. La prima volta che vediamo Bono in Culto , non ti rendi nemmeno conto che è lui. È solo un commesso mite e senza pretese di un negozio di alimentari nell'episodio 1 quando Ally Mayfair-Richards (Sarah Paulson) entra dopo una disastrosa notte elettorale. Il negozio è vuoto, ma i suoni della voce di Donald Trump indugiano nell'aria mentre un discorso viene riprodotto in TV.

Le cose prendono rapidamente una svolta quando viene rivelato che Gary si trova sul lato opposto dello spettro politico, mentre tira fuori il suo cappello 'Make America Great Again' e se lo mette in testa, dignitoso nella sua scelta presidenziale vincente. In contrasto con la performance di Paulson, che è irregolare e rotta, il viso inespressivo di Gary crea un momento cupamente comico e scomodo.

Storia dell'orrore americana di Chaz Bono

Credito: FX Networks

Nell'episodio quattro, apprendiamo che Gary è stato rinchiuso in una cantina dopo aver molestato la moglie di Ally Ivy (Alison Pill) e Winter (Billie Lourd) durante un raduno. Il fratello di Winter Kai (Evan Peters) viene in suo aiuto, ma invece di liberarlo dalle manette, convince Gary a tagliarsi il braccio, cosa che fa con poca esitazione per poter votare per Trump.

È esagerato e spesso ridicolo, prendere le conversazioni dei subreddit sugli attivisti per i diritti degli uomini e metterle in mostra. I personaggi che sposano queste convinzioni lo dicono con un grado di serietà orribile, ma questo è il divertimento, dice Bono.

'Penso che, per tutta la stagione, ci sia un elemento ironico e penso che ci sia quell'elemento reale che fa paura', ha detto.

è il signor mercedes su netflix

Prendiamo ad esempio gli episodi successivi, quando Kai è in grado di convincere i veri follower a venire a vivere nella sua casa. Il gruppo di giovani uomini bianchi indossa gli stessi vestiti e, per la maggior parte, è disposto a tutto per aiutare il proprio capo. Quando Kai va alle riunioni del consiglio comunale per mettere in atto le sue politiche irrazionali e violente, i suoi seguaci, incluso Gary, esultano.

'Ho sentito una comparsa femminile, questa donna, dire 'quei ragazzi mi spaventano a morte', ricorda. 'Diventeremmo così turbolenti e così pazzi.'

L'iper-mascolinità diventa prominente per lo spettatore rispetto al cast ea Murphy, che è schietto negli sforzi per diversificare la televisione sia davanti che dietro la telecamera. Bono è solo un esempio di questo come uomo transgender che interpreta un sostenitore di Trump cis. Non vede il ruolo come politico, che fa parte della sua visione del mondo più ampia.

'Non penso al mondo in termini di transgender. Penso a me stesso come a un ragazzo che è appena entrato nella virilità in modo diverso dalla maggior parte', dice. Inoltre, di proposito, non interpreta personaggi trans: 'Mi considero un caratterista. Mi piace interpretare personaggi il più lontano possibile da me.'

i migliori libri di guerre stellari da leggere

Tuttavia, è difficile non vederlo almeno un po' considerando le politiche dell'amministrazione Trump riguardo alla comunità transgender. Anche Bono vede qualcosa nel dialogo rispetto all'attualità.

'C'erano momenti in cui mi trovavo in una situazione e facevo un passo indietro e ascoltavo la linea di Kai... e mi facevo una risatina al riguardo', ha detto.

Bono è sotto i riflettori fin dalla prima infanzia grazie all'essere il figlio di Sonny Bono e Cher. È apparso negli spettacoli di varietà dei suoi genitori negli anni '70 e ha continuato a studiare recitazione nella sua adolescenza, ma si è allontanato da esso.

'Ho iniziato a studiare recitazione quando avevo 14 anni, ma ho smesso quando mi sono laureato solo perché la recitazione è uno di quei lavori in cui devi essere nel corpo giusto', ha detto.

Bono è stato un importante attivista per i diritti LGBTQ a partire dagli anni '90 dopo il suo coming out. Ha scritto due libri e ha lavorato con organizzazioni di spicco come GLAAD e Human Rights Campaign. È passato alla fine degli anni 2000 e in seguito è stato più o meno il periodo in cui è tornato a recitare con guest spot in spettacoli come Degrassi: la prossima generazione e piccoli ruoli in film come Sporco . Quest'ultima performance è ciò che ha convinto Bono che avrebbe dovuto pensare a ottenere un ruolo storia dell'orrore americana , che è uno dei suoi programmi preferiti. Questo lo ha portato a ottenere un piccolo ruolo in Roanoke e poi mi è stato chiesto di tornare per un ruolo più corposo in questa stagione.

Gary avrebbe potuto essere facilmente un personaggio di una nota - l'epitome di un sostenitore di Trump che sta nuotando nel suo testosterone tossico - ma Bono ha detto che non voleva che lo fosse.

'Non volevo che Gary sembrasse davvero matto', ha spiegato Bono. 'La decisione che ho finito per prendere è stata che Gary gli tagliasse il braccio era lui che tagliava la sua umanità e la dava a Kai.'

Inoltre non aveva bisogno di esserlo.

'Penso a questa stagione perché c'è questa benzina che siamo tutti e le elezioni sono la scintilla che le accende', ha detto. 'Questa roba risuona perché non sembra così inverosimile.'



^