Charlie E La Fabbrica Di Cioccolato

L'autore di Charlie e la fabbrica di cioccolato Roald Dahl originariamente immaginava Charlie come nero

>

La classica favola di Charlie e la fabbrica di cioccolato segue le fantastiche avventure di un giovane ragazzo di nome Charlie Bucket durante una visita all'eccentrico paradiso del titolo di Willy Wonka, tutto ciò che è dolce e delizioso.

Ma se avesse fatto a modo suo, il leggendario autore Roald Dahl avrebbe voluto che il personaggio fosse nero.

Durante un Intervista alla BBC Radio 4 per celebrare il 101° anniversario del compleanno di Dahl mercoledì, la sua vedova, Liccy Dahl, ha rivelato che suo marito ha creato Charlie per la prima volta come un giovane ragazzo nero, dicendo: Il suo primo Charlie di cui ha scritto, sai, era un ragazzino nero. Sono sicuro che sia stato influenzato dall'America.



Allora, cos'è successo? Il biografo di Dahl, Donald Sturrock, ha spiegato che l'autore è stato dissuaso dal suo agente. È stato il suo agente a pensare che fosse una cattiva idea, quando il libro è stato pubblicato per la prima volta, avere un eroe nero. Ha detto: 'La gente chiederebbe perché'.

Liccy ha detto che è un vero peccato che la visione di suo marito abbia subito un cambiamento nel libro, aggiungendo che sarebbe meraviglioso vedere la storia nel modo in cui suo marito l'aveva originariamente intesa - e non è sola.

Come Intrattenimento settimanale sottolinea , regista Ava DuVernay ( Selma, In arrivo la Disney Una ruga nel tempo ) ha usato Twitter per lanciare il suo cappello sul ring per un adattamento cinematografico, scrivendo: *alza la mano per l'adattamento cinematografico.*

Rispondendo al tweet di DuVernay, un fan ha suggerito che il ruolo di Willy Wonka (un ruolo interpretato da Gene Wilder nel 1971 e Johnny Depp nel 2005) fosse affidato a Tituss Burgess di L'indistruttibile Kimmy Schmidt fama — e lo stesso Burgess è intervenuto per esprimere il suo vivo interesse per il ruolo: Ummmmm oh che divertimento mi sarei fatto!



^