Gene Roddenberry

Uno spettacolo di Star Trek cancellato degli anni '70 ha plasmato silenziosamente ogni sequel da allora

>

Mentre commemoriamo il 30° anniversario di Star Trek: La prossima generazione questa settimana, guardiamo indietro al Star Trek serie che era quasi arrivata prima.

Lo spettacolo si chiamava Star Trek: Fase II , e se fosse andato in produzione (vedi concept art qui e altrove disseminato di questo articolo), avrebbe colpito le onde radio quasi un decennio prima Star Trek: La prossima generazione - e potrebbe aver cambiato il corso della storia del franchise fino ad oggi.

Era nel 1972 che nasceva l'idea di riportare in auge Star Trek è stato proposto per la prima volta dai dirigenti della Paramount, lo studio che possedeva la proprietà. Poi, vedendo come stavano andando bene i 79 episodi della serie originale in infinite repliche di syndication, e quanto fosse attiva e grande la base di fan, Paramount Brass ha proposto un basso budget Star Trek film.



Star Trek il creatore Gene Roddenberry ha firmato un contratto per produrre un film con il titolo provvisorio Star Trek: La cosa di Dio , basato sulla sua idea di storia originale. Ma dopo che numerosi script sono stati lanciati e scartati, il progetto è passato a un altro concetto, Star Trek: Il pianeta dei Titani , questa volta con il noto regista Philip Kaufman ( Le cose giuste ) a bordo.

Ma quella foto proposta fu uccisa nel maggio 1977, appena due settimane prima dell'uscita di Guerre stellari . Gli abiti della Paramount credevano che il mercato della fantascienza non fosse abbastanza grande da supportare più di un film (non rendendosi conto che sarebbero stati smentiti da Incontri ravvicinati del terzo tipo solo pochi mesi dopo), così hanno lasciato il grande schermo per Guerre stellari e ho deciso di prendere Trekking torniamo alla televisione. Inizia così la strana e torbida saga di Star Trek: Fase II ...



^