Amazon

The Boys funziona quando non dovrebbe perché non è proprio uno spettacolo sui supereroi andati a male

>

L'oscuro segreto al centro del successo E se i supereroi fossero davvero? Cattivo ?! Serie Amazon Prime I ragazzi è che è non uno show televisivo sui supereroi che sono Cattivo , in realtà.

Certo, in superficie sembra vantare un disprezzo da signore dei bordi per il mondo dei collant e del volo: la sua campagna pubblicitaria si è appoggiata piuttosto pesantemente a questo che ha portato alla sua prima stagione. Certo, l'antagonista principale dello show Homelander, un'amalgama piuttosto sfacciata di Capitan America e Superman, è uno psicopatico in buona fede con un complesso di Edipo più intenso del suo mantello con la bandiera americana. E certo, l'antieroico Billy Butcher di Karl Urban, uh, odia a morte i super (e forse giustamente!).

Ma non farlo contorcere. I ragazzi non è uno spettacolo sui supereroi andati a male, specialmente non sulla scia della premiere della seconda stagione. È uno spettacolo sul marciume della vita reale al centro della moderna cultura dei supereroi.



Amazon Prime Video su YouTube

Lo spettacolo non tratta i suoi personaggi supereroici con il disprezzo o la paurosa riverenza che fanno tante altre voci nel sottogenere, il tipo che ti costringe a impegnarti con l'idea che le persone che hanno superpoteri potrebbero essere una brutta cosa. È molto più interessato a presentarti personaggi come A-Train, Maeve e The Deep come stronzi e poi prendersi il tempo per mostrarti come sono finiti in quel modo (anche se senza trovare scuse per, diciamo, A-Train ha ucciso la sua ragazza ). Avviso spoiler: il vero cattivo è stato il capitalismo per tutto il tempo!

foto dei morti che camminano

Homelander può funzionare come l'antagonista più rumoroso dello show, ma i primi tre episodi della seconda stagione martellano in un'idea introdotta nella prima serie dello show, ovvero che i veri cattivi giacciono nel consiglio di amministrazione della sinistra società Vought. Vought è un conglomerato onnipresente nel mondo dello spettacolo, in parte Amazon (*occhi emoji*), in parte Disney, in parte Big Pharma e in parte Lockheed Martin (o almeno, aspirazionalmente in parte Lockheed Martin - farsi assumere dai militari è il loro finale di partita).

Essere nel business dei supereroi sembrerebbe essere uno sforzo intrinsecamente altruistico. Finanziare una squadra di eroi che salva il mondo regolarmente? Come potrebbe essere amorale? Abbastanza facilmente, lo spettacolo pone. Dopotutto, l'attività di Vought non si basa sul salvare il mondo. È costruito attorno ai supereroi come personaggi pubblici. Vediamo più e più volte che The Seven fa regolarmente più male che bene e, in effetti, viene spesso utilizzato solo per coprire gli errori commessi da Vought o dal governo. Lo spin, questo è il business di Vought: sfruttare l'opinione pubblica tramite notizie truccate, film di propaganda e merchandising per assicurarsi che le loro azioni rimangano in aumento. Homelander di tutte le persone lo dice meglio nella stagione 2, episodio 3: non siamo [loro] partner. Siamo il [loro] prodotto.

È una feroce condanna delle società monopolistiche in generale, e per giunta appropriata. La Disney, afferma, non si occupa di fare buoni film. Sono nel business della realizzazione di film che fanno soldi e consentono ulteriori opportunità di fare soldi.

Sebbene lo spettacolo non sia certo il primo a sottolineare che le grandi società sono cattive, sono i supereroi di tutto ciò che portano davvero a casa il punto in un senso unico nel 2020. Caped Crusaders e Last Sons e/o Daughters of Krypton potrebbero non pattugliare il nostro strade o cieli nella vita reale, ma difficilmente puoi passare attraverso un 7-Eleven in questi giorni senza vedere uno degli Avengers su un sacchetto di patatine o un ritaglio di Wonder Woman che pubblicizza una bevanda energetica.

I media dei supereroi sono la forma di intrattenimento definitiva, che fornisce una percentuale di entrate al botteghino e di spettatori TV in questi giorni che, se dovesse svanire del tutto, farebbe crollare entrambe le industrie. Mentre Vought si sforza di essere coinvolto nell'esercito degli Stati Uniti, nella vita reale i supereroi sono già lì. C'è un dialogo in corso sulle preoccupazioni riguardanti i film che spesso collaborano con rami dell'esercito per invogliare nuove reclute. Non si limita nemmeno al cinema: una delle controversie sui fumetti più strane nella memoria recente ha coinvolto la Marvel tentando di collaborare con il produttore di armi Northrop Grumman per una serie di fumetti di marca.

The Seven The Boys Stagione 2

Credito: Amazon Studios

I ragazzi sembra persino prendere un colpo all'avversione del moderno complesso industriale di supereroi per consentire la rappresentazione di personaggi queer sullo schermo. Maeve, la controfigura di Wonder Woman dello show, si rivela essere una donna queer chiusa nella prima stagione dello show, mantenendo la sua sessualità nascosta per motivi di buone pubbliche relazioni (e, come rivela nella seconda stagione, perché teme legittimamente per quello che Homelander potrebbe fare alla sua ex ragazza se venisse a sapere di lei). È difficile guardare scene che esaminano l'identità di Maeve come donna queer senza ricordare il rifiuto del Marvel Cinematic Universe di includere personaggi queer nei suoi film per oltre un decennio per compiacere entrambi presidente della società conservatrice Ike Perlmutter e per assicurarsi che i suoi film non siano ritenuti inadatti ad essere proiettati in paesi in cui la censura è pesante, che costituiscono una grossa fetta del botteghino mondiale.

Sono i sovrintendenti di I ragazzi in gran parte stronzi durante un viaggio di potere? Assolutamente. Ma lo spettacolo non ci fa mai dimenticare chi ha messo in moto quei viaggi di potere – letteralmente, poiché si scopre che Vought è responsabile della creazione di supereroi per cominciare e poi lasciarli farla franca con un omicidio letterale. In quanto tale, non si sente mai cinico nei confronti dell'idea dei supereroi. Se lo facesse, non ancorerebbe metà del suo peso emotivo in quello di Erin Moriarty luce delle stelle , uno dei pochi sovrintendenti veramente buoni e morali nello spettacolo. Non radica la miriade di problemi di A-Train nel suo crescere in povertà e non sapere come gestire la ricchezza e il potere con cui Vought gli fornisce. Non dipingerebbe Maeve come se si fosse dissociata dal suo quotidiano per autoconservazione. No, I ragazzi sa che se vuoi trovare i veri cattivi, tutto ciò che devi fare è seguire i soldi.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBCUniversal.



^