Libro Contro Flick

Libro contro Flick: The Haunting of Hill House

>

Shirley Jackson è sia uno degli scrittori più noti di tutti i tempi sia un mistero solitario di una persona che è morta all'età relativamente giovane di 48 anni dopo averci lasciato con un paio di memorie e diverse opere di narrativa intriganti e complesse. I suoi romanzi e racconti sono stati nominati come i preferiti da molti scrittori contemporanei, come Stephen King, Neil Gaiman e Sarah Waters. Sebbene Jackson fosse notoriamente riluttante a discutere del suo lavoro nella vita, una cosa è chiara, ed è che dobbiamo ancora vedere la fine della sua influenza.

L'infestazione di Hill House è stato rilasciato nel 1959, e da quel momento gran parte della carriera di Jackson era dietro di lei. Avrebbe pubblicato solo qualche altro racconto e un altro romanzo, Abbiamo sempre vissuto nel castello . Hill House sarebbe diventata una delle sue opere più apprezzate, ed è stata adattata, o per lo meno presa in prestito, molte volte.

La storia di fantasmi essenziale



coraggio il cane codardo restituisci l'episodio della lastra

La trama essenziale di L'infestazione di Hill House è abbastanza stereotipato ora, sebbene questo racconto sia stato uno dei primi esempi di uno scrittore che si è concentrato profondamente su persone che ora verrebbero chiamate cacciatori di fantasmi. La protagonista Eleanor, nota anche come Nell, è intrappolata in una casa abusiva con sua sorella e suo cognato, quindi quando arriva un invito a stare a Hill House come parte di un esperimento sull'esistenza del soprannaturale, lei prende esso. La sensitiva Theodora ha avuto una discussione con qualcuno che è fortemente implicato come la sua ragazza e accetta l'invito per un capriccio. Luke è invitato a casa perché la sua famiglia è proprietaria e ha intenzione di lasciarla a lui. Infine, l'uomo che li ha chiamati lì, il dottor John Montague, è interessato a sapere se ci sono davvero dei fantasmi nella famigerata Hill House.

Gran parte della storia segue Nell e la sua salute mentale traballante mentre interagisce con i fantasmi e la lascia vulnerabile alla manipolazione dei fantasmi. Una storia horror psicologica del calibro migliore, la domanda se i fantasmi siano reali rimane senza risposta e dobbiamo fare affidamento sul nostro inaffidabile narratore Nell per formare le nostre opinioni.

Lo sviluppo dell'idea per L'infestazione di Hill House coinvolse Shirley Jackson che ascoltava i resoconti di persone che respingevano il fenomeno dei fantasmi e si trovava sia in disaccordo con la negazione della loro esistenza sia costretta a esplorare il modo in cui le persone interagiscono con il concetto di fantasmi. Le relazioni interpersonali profondamente sentite del libro sono l'attrazione principale e tutto l'orrore deriva dall'unicità di ogni prospettiva. Il personaggio principale, Nell, è mortificato dall'idea di ostracizzazione, mentre Theo ha paura che gli altri la vedano per quello che è veramente. Significativamente, mentre anche gli uomini coinvolti nella storia sono infestati, le loro interazioni con i fantasmi sono molto diverse da quelle di Teodora ed Eleanor, più in sintonia psichica. Eleanor è più vulnerabile, ed è lei che i fantasmi predano.

Ciò che distingue il libro

Nel libro, c'è una maggiore attenzione sul mondo interiore di Nell che in uno qualsiasi dei seguenti adattamenti. Il film del 1963, diretto da Robert Wise, si concentrava su lunghi monologhi interiori per accentuare l'instabilità di Nell, mentre il libro ha una visione molto più indulgente e fiduciosa di lei. Il suo monologo interiore sconclusionato e conflittuale oscilla tra ottimismo eccitato, timidezza inibita, giudizio acuto sugli altri e un opprimente senso di colpa e paura. Nell è uno studio affascinante e il suo ruolo di personaggio centralizzato è estremamente importante per il prodotto finale.

kara "starbuck" tracia

Un'altra cosa che non può non essere menzionata quando si discute L'infestazione di Hill House è ciò che è davvero una grande scrittrice Shirley Jackson. Questo romanzo è incredibile. Jackson è ben considerato e molto influente per un motivo. Il suo stile di scrittura premia la narrazione e i tic della personalità tra i suoi personaggi, ma non c'è mai un momento di riempimento nelle sue descrizioni o nelle loro conversazioni. Si rifiuta di rispondere in modo definitivo alle domande sulla casa e sugli eventi in corso, ma c'è una chiarezza nel suo stile che sembra indiscutibile e basata sui fatti. La sua intuizione sulla relazione di Theo e Nell crea una delle dinamiche più interessanti e persino paradossali nella storia dell'horror. L'attenzione ai battiti profondi dei personaggi è ciò che distingue questa storia da tante altre storie di fantasmi nel corso dei secoli.

L'adattamento del 1963 di Robert Wise e il remake del 1999

Il primo adattamento cinematografico del romanzo di Shirley Jackson è stato portato al mondo da Wise, l'allora famoso regista di grandi successi come Storia del lato ovest e Il suono della musica . Al momento delle riprese, aveva al suo attivo diversi film di genere degni di nota, tra cui La maledizione del popolo dei gatti e Voglio vivere! , e avrebbe poi diretto film come Audrey Rose e Star Trek: Il film . È stato anche il montatore di un piccolo film chiamato Cittadino Kane . Ancora, La caccia rimane tra le migliori opere della sua carriera. Un sorprendentemente veloce walkthrough dei principali ritmi del romanzo con un'enfasi sulla crudeltà casuale di Theo e la sua attrazione per Nell insieme al rapido deterioramento mentale di Nell, il film alza la posta a causa della relativa limitazione del tempo dei film dell'epoca, ma così facendo mette in evidenza altri aspetti della storia: quello di un rapido allentamento della presa sulla realtà attraverso Eleanor e il generale fallimento degli umani nel prendersi cura adeguatamente di quelli tra noi che sperimentano traumi e problemi di salute mentale.

Claire Bloom, Julie Harris, Richard Johnson e Russ Tamblyn in La caccia (1963)

Claire Bloom, Julie Harris, Richard Johnson e Russ Tamblyn in The Haunting (1963)

Casa

Claire Bloom, Julie Harris, Richard Johnson e Russ Tamblyn in The Haunting (1963)

C'è una storia spesso ripetuta intorno alla versione cinematografica di L'infestazione di Hill House coinvolgendo un incidente in cui lo sceneggiatore Nelson Gidding è andato a trovare Shirley Jackson per discutere l'intento del suo libro. I realizzatori avevano deciso che Nell soffriva di un disturbo psicologico e che i fantasmi erano solo l'immaginazione di una mente illusa. Shirley Jackson ha ucciso quella teoria, rivelando chiaramente che la storia riguardava davvero solo i fantasmi. Entrambi i punti di vista influenzano fortemente le rispettive interpretazioni della trama, ma ciò che non viene detto in questo aneddoto è che Nell è una donna che ha passato molto del suo tempo a rifugiarsi nella fantasia per trovare rifugio da una realtà in cui è costretta a sopportare i fardelli di una famiglia che non ama. Il modo in cui i fantasmi interagiscono con la sua prospettiva unica e come gli altri personaggi la vedono come isterica sono gli elementi principali del motivo per cui è una storia così spaventosa. Viene screditata e respinta quando ha un disperato bisogno di essere ascoltata e alla fine perde la vita per l'incredulità e il cinismo dei suoi unici amici.

C'erano sicuramente stati film sulla casa stregata prima La caccia , ma poche storie di fantasmi di qualsiasi mezzo successivo sarebbero state esenti dalla sua influenza. La salute mentale in rapido deterioramento di un personaggio femminile psichicamente sensibile che è costretto ad abitare in una fattoria chiaramente infestata è un tropo ben noto ai fan dell'horror. Molti film che si sono succeduti, come quelli del 1973 La leggenda della casa infernale e del 2013 l'evocazione , hanno preso elementi da La caccia . Eppure l'elegante semplicità della trama originale, la volontà di lasciare le cose non dette e la sovrapposizione nella storia con questioni femministe come le donne considerate isteriche e respinte dai personaggi maschili, significa che deve ancora essere eguagliato nel regno della narrativa dell'orrore.

L'adattamento successivo nel 1999 ha rimosso completamente l'elemento di mistero dalla storia e ha esaltato gli elementi horror all'estremo. Con alcune scelte di casting relativamente bizzarre e l'utilizzo di nuovi metodi CGI che erano entrambi necessari per lo sviluppo della CGI ma non invecchiano affatto bene, questa versione della storia è stata stroncata dalla critica. Sono propenso a concordare con una lettura negativa del film. Sia il libro che il film precedente avevano avuto successo grazie alla loro sottigliezza, quindi trasformare i fantasmi in mostri CGI è stato motivato dall'eccesso di remake di film horror della fine degli anni '90 più che dal desiderio di creare un'opera di brillantezza cinematografica. Tuttavia, nel vasto mondo del cinema, non possono essere tutti vincitori di Oscar.

immagini di dragon ball z

Altri elementi della storia

Uno degli aspetti più interessanti del Hill House franchise è stato il personaggio di Theodora e la sua importanza per il pubblico queer. L'adattamento del 1963 ha svolto un lavoro rivoluzionario rifiutandosi di rifuggire dalla sessualità di Theo, applicando fortemente un'attrazione per Nell e una recente rottura con il suo ex partner come motivazione principale per rimanere a casa nel film. La personalità di Theo è cambiata nel tempo. All'inizio, ci sono indizi che Theodora sia una lesbica che generalmente verrà letta dal pubblico queer, ma molte persone etero potrebbero probabilmente passare senza pensarci. Il sottotesto è stato inviato in una direzione diversa dalla versione del 1999, che affermava apertamente che Theo aveva una relazione sia con un uomo che con una donna. Anche la pansessualità e il poliamore di Theo sono interessanti, e questa è un'altra interpretazione del personaggio. Al momento della serie Netflix del 2018, Theo era cambiato di nuovo, ma rifletteva quella profondità oscura che aveva originariamente portato così tanti fan queer a considerare il personaggio come uno dei più importanti tra i primi ritratti di personaggi queer nel cinema, che non viene ucciso o moralmente punito dalla fine del film, come spesso accade.

Seguire

Kate Siegel nei panni di Theodora in The Haunting of Hill House di Netflix

La recente serie Netflix ha completamente reinventato la storia, rielaborando la trama per seguire un cast di personaggi noti come la famiglia Crain: cinque figli e il loro padre, tutti sconvolti dal trauma dopo la morte della madre nella misteriosa Hill House diversi anni prima . In questo aggiornamento della storia, i nomi e i tipi di personalità di base dei personaggi Nell e Theo sono inseriti nel contesto delle sorelle, sebbene Theo rimanga pungentemente onesto e Nell sia ancora instabile. Altri elementi della loro vita sono cambiati; per esempio, Theo è scostante e lunatica mentre Nell è andata nella direzione opposta rispetto al suo libro e ha provato molte cose solo per perdere rapidamente interesse in esse. C'è anche un fratello chiamato Luke, anche se ha poche somiglianze con il Luke della storia originale. Per i fan di vecchia data, queste sorprendenti scelte creative potrebbero essere viste con apprensione, ma la serie è stata un riavvio innovativo e interessante che esamina il silenzio sui problemi di salute mentale all'interno delle famiglie e le ricadute di avere una madre che è stata persa per quello che sembrava essere autolesionismo e un padre che si rifiutava di discutere apertamente la questione. Fedele al concetto di Jackson di dinamiche interpersonali tese di fronte all'inspiegabile, la serie è riuscita comunque a darci una nuova visione del mito.

L'infestazione di Hill House è allo stesso tempo un libro eccellente, un film incredibile, una bomba al botteghino e un'affascinante serie Netflix su una famiglia che soffre di problemi di comunicazione e fiducia. Tutte queste riprese servono al loro scopo, ma una cosa importante da ricordare è che parlano di un gruppo di persone che si spaventano in una casa stregata molto bella, ed è piuttosto difficile sbagliare con questo concetto. Ti stai facendo un favore se catturi almeno tre su quattro di queste riprese, e anche la versione degli anni '90 può essere apprezzata come monumento all'anno 1999. I fan della serie Netflix sono incoraggiati a cercare il libro e film originale e i fan della vecchia scuola di Shirley Jackson hanno la stessa probabilità di trovare qualcosa di soddisfacente nella nuova versione.



^