Gli Androidi Sognano Pecore Elettriche?

Libro contro Flick: Blade Runner

>

Anche se entrambi Gli androidi sognano pecore elettriche? e Blade Runner sono ora considerati classici del genere, ci sono voluti alcuni anni dopo la loro uscita prima che uno di loro raggiungesse pienamente quell'onore. Allo stesso modo, lo scrittore Philip K. Dick ha prodotto enormi quantità di fantascienza in un'epoca in cui la fantascienza era considerata scritta per bambini e adolescenti, rendendolo un altro scrittore che inizialmente non era riconosciuto ai suoi tempi. Le cose sono cambiate leggermente prima della sua morte con l'uscita del 1982 di Blade Runner .

Allo stesso modo, i concetti alla base del film, sebbene racchiusi in una storia poliziesca hard-boiled, hanno confuso molti spettatori al momento della sua uscita. Il seguito, del 2017 Blade Runner 2049 , non è andata molto meglio ed è considerato un fallimento al botteghino, ma sia l'originale che il sequel hanno sempre avuto la loro giusta quota di fan. Anche se è impossibile dire come 2049 invecchierà o se raggiungerà lo status di cult nei prossimi anni, c'è ancora la questione dell'impatto del libro e dell'influenza di vasta portata del film originale.

quando la paura dei morti che camminano ritorna?

Avvertimento sul contenuto: ci sono discutibili politiche di genere e violenza contro le donne sia nel libro che nel film che saranno discussi in questo articolo.



br1

Come molti scrittori, Philip K. Dick aveva temi che avrebbe rivisitato durante la sua carriera, ma il più importante di questi era la mutevolezza della realtà e l'impossibilità di un'esistenza condivisa per l'umanità. Per Dick, la percezione individuale avrebbe sempre dettato quella che era considerata la verità, quindi il tropo del narratore inaffidabile fa frequenti apparizioni nelle sue opere. Gli androidi sognano pecore elettriche? non è diverso, e il suo protagonista Rick Deckard mette in discussione il proprio status tutte le volte che il lettore è incoraggiato e quanto lo scrittore stesso sembra.

Nel libro, la storia inizia su una Terra che è stata avvelenata e in gran parte evacuata dopo una guerra enorme. Quelli che rimangono non hanno prospettive fuori dal mondo. Come incentivo a rimanere, vengono dati servitori personalizzati sotto forma di androidi chiamati Replicanti, che sono difficili da distinguere dagli umani. Deckard e sua moglie Iran discutono su quali stati d'animo accedere per la giornata nel capitolo di apertura. Tenta di acquistare un animale perché sono quasi estinti e quindi sono diventati uno status symbol. Nel frattempo, ha una pecora elettrica.

Deckard è un cacciatore di taglie che ritira (o uccide) i replicanti. A causa della sorprendente empatia che Deckard mostra nei confronti dei Replicanti, il suo partner più mercenario lo accusa di esserlo in realtà, il che scuote Deckard nel profondo. Poiché i Replicanti sono identificati dalla loro mancanza di empatia, fa un cosiddetto test di empatia al suo partner e a se stesso, scoprendo che sono entrambi umani, anche se i dubbi rimangono.

Nel frattempo, un uomo disabile di nome Isidore fa amicizia con il fuorilegge Replicanti a cui Deckard sta dando la caccia, e il gruppo cerca di sviluppare un piano per rimanere in vita ed essere amici per sempre. Tuttavia, Deckard alla fine si imbatte nel gruppo e li uccide tutti a sangue freddo, traumatizzando Isidore per tutta la vita. Rachael, un modello di Replicante particolarmente benigno e obbediente, manipola Deckard per fare sesso con lei, quindi rivela che spesso fa sesso con cacciatori di taglie per allontanarli dalla loro missione. Nonostante quanto sia bello, Deckard continua a non essere una persona eccezionale minacciando di uccidere Rachael e poi se ne va. Più tardi, si presenta e uccide la capra che Deckard ha finalmente comprato con i soldi che ha guadagnato uccidendo i Replicanti prima di uscire completamente dalla storia.

Alla fine del libro, Deckard si confronta molto con la figura del messia Mercer, che viene mostrato mentre si arrampica su una ripida collina mentre viene colpito dalle rocce. Durante una salita simile a quella di Mercer, Deckard trova un rospo e lo porta a casa eccitato per mostrare l'Iran. Da parte sua, l'Iran ha iniziato il libro depresso e ora è stato traumatizzato dalla piccola questione del suddetto omicidio di capra, quindi non è molto eccitata per tutto ciò che Deckard ha da dire. Sottolinea che il rospo è chiaramente un androide. Deckard all'inizio è deluso, poi afferma che è felice di averlo in entrambi i casi.

Per quanto riguarda il film, ci sono diversi tagli disponibili di Blade Runner , così tante persone ne hanno visto versioni leggermente diverse. In ogni caso, la trama è più o meno la stessa premessa del libro, sebbene gli animali vengano raramente menzionati, tranne per un gufo elettrico che riappare ovunque. In modo memorabile, un replicante di nome Leon appare all'inizio del film, uccidendo un uomo nel bel mezzo di un test di empatia, il che conferisce immediatamente al film un tono più oscuro rispetto alla storia su cui è basato. Nonostante la loro tendenza a commettere omicidi su base abbastanza regolare, tutti i Replicanti in Blade Runner sono molto divertenti e gli attori dietro di loro portano molto in tavola rendendoli così credibili.

Sullo schermo, la fine per i Replicanti è leggermente più lunga e tragica di quanto non fosse nel libro, con il Replicante noto come Roy che diventa filosofico mentre muore lentamente mentre culla una metaforica colomba bianca. Mentre Deckard torna a casa da Rachael dopo che i Replicanti sono tutti morti, il suo partner dice: È un peccato che lei non sopravviva, ma poi di nuovo, chi lo fa? Tuttavia, Deckard finisce con Rachael, quindi Blade Runner ha un finale sorprendentemente felice per un film di fantascienza degli anni '80. La coppia lascia la città alle spalle, sorridenti ed entusiasti di iniziare la loro nuova vita insieme.

br2

Nonostante il fatto che la loro relazione sia interpretata come una felice storia d'amore alla fine, l'aspetto peggiore di Blade Runner è senza dubbio la dinamica tra Rachael e Deckard. C'è una scena a metà del film in cui Deckard maltratta Rachael sbattendola contro un muro quando lei cerca di andarsene e poi baciandola con rabbia. Poiché l'esistenza di Rachael manca di ogni possibilità di autonomia, la scena si distingue come particolarmente difficile da guardare in quella che altrimenti sarebbe un'interessante storia di fantascienza.

Nella vita, le opinioni personali e il trattamento delle donne da parte di Dick erano ripugnanti; non solo tentò di uccidere la sua terza moglie, ma la fece anche ricoverare involontariamente in un ospedale psichiatrico quando si convinse che stava cercando di uccidere lui . In teoria, la sua vita personale non ha nulla a che fare con i libri che ha scritto, ma l'incapacità di estendere l'empatia ai personaggi femminili definisce gran parte del tono della storia sia nel libro che nel film. Dick non ha scritto la sceneggiatura per Blade Runner, ma in Androidi , la moglie di Deckard è ritratta come inutilmente crudele nell'apertura del racconto, e lui va a letto con vergogna, minaccia di uccidere e alla fine abbandona Rachael, che è semplicemente programmata per essere così com'è.

l'ora dello spettacolo apocalisse x men

Blade Runner ha continuato a influenzare innumerevoli registi e i loro film, creando così un effetto a catena che il pubblico vede ancora oggi. Sia il libro che il film sono ottime premesse di fantascienza, ed è difficile obiettare alle qualità fantasiose dello scrittore dietro il concetto. D'altra parte, le politiche di genere sono invecchiate terribilmente (sebbene non fossero eccezionali all'inizio). In un presente che non è così dissimile dal mondo distopico immaginato in Gli androidi sognano pecore elettriche? e Blade Runner , l'oppressione delle donne così spesso considerata come un ripensamento può leggere come uno scrittore che manca il punto della sua stessa storia.



^