Giove

Il più grande cratere conosciuto proveniva da un asteroide che ha fatto sembrare il killer dei dinosauri un sassolino

>

Miliardi di anni fa, Ganimede, la luna grande come un pianeta di Giove preso una botta infernale : Esaminando i dati delle sonde che hanno visitato la luna, gli scienziati stimano è stato colpito da un oggetto largo 300 chilometri.

Questo è... beh, stavo per dire 'cataclisma', ma anche questo sottovaluta la violenza esagerata da incubo di questo evento. Tutto entro un migliaio di chilometri dal punto di impatto sarebbe stato fuso e l'intera superficie della luna sarebbe stata gravemente colpita. Anche l'interno ha subito enormi cambiamenti da questo. Un impatto come questo oggi sulla Terra ripulirebbe il nostro pianeta dalla vita. Sulla luna doveva essere apocalittico.

Ganimede è una delle quattro grandi lune di Giove, ed è infatti la più grande luna del sistema solare, più grande di Mercurio. Con un diametro di 5.260 chilometri è il nono oggetto più grande che conosciamo nel sistema solare.



Fu scoperto da Galileo nel 1610 e visitato per la prima volta da un veicolo spaziale nei primi anni '70, ma furono le visite di Voyager 1 e 2 nel 1979 a mostrarci la luna da vicino. Ha due tipi principali di caratteristiche di superficie; quelli che vengono chiamati terreni oscuri e chiari. I terreni scuri sono più vecchi (come determinato dal conteggio dei crateri; le caratteristiche superficiali più vecchie hanno più crateri su di essi), con il terreno chiaro che si forma in seguito. Circa 1/3 di Ganimede è coperto da terreno oscuro.

la luna di Giove Ganimede, che mostra i terreni scuri e chiari; i solchi si vedono in alto a destra nel terreno buio. Credito: NASA / JPL-Caltech / Emily LakdawallaIngrandire

la luna di Giove Ganimede, che mostra i terreni scuri e chiari; i solchi si vedono in alto a destra nel terreno buio. Credito: NASA / JPL-Caltech / Emily Lakdawalla

All'interno di quelle regioni oscure ci sono solchi, lunghi avvallamenti che a prima vista sembrano formare una serie di linee parallele. Ma se fai un passo indietro puoi vedere che sono disposti in cerchi concentrici che coprono gran parte della luna. All'inizio si pensava che coprissero un emisfero di Ganimede, ma nel nuovo lavoro gli scienziati mostrano che coprono essenzialmente l'intera luna, formando una serie gigantesca di caratteristiche concentriche.

Il centro di questi solchi raccolti si trova a circa 20° a sud dell'equatore di Ganimede, proprio al centro (180° ovest) del lato di Ganimede che guarda sempre lontano da Giove (il lato anti-Giove, come viene chiamato; il la luna ruota con lo stesso periodo in cui ruota attorno a Giove, quindi mantiene la stessa faccia verso il pianeta, proprio come la Luna fa con la Terra ).

Ciò implica fortemente un'origine comune per tutti loro, e questo urla solo impatto. È difficile dire quanto fosse grande il cratere dopo l'impatto, dal momento che non c'è un bordo o un cratere identificabile da vedere; l'impatto è stato semplicemente troppo grande. Ciò rende difficile determinare la dimensione del dispositivo di simulazione, ma utilizzando alcuni presupposti di base gli scienziati stimano che il dispositivo di simulazione doveva avere un diametro di circa 300 chilometri e colpire a circa 20 chilometri al secondo.

L'energia di quell'impatto sta incendiando il mio cervello. È l'equivalente di un trilione di bombe da un megatone. Sono decine se non centinaia di milioni di volte la resa totale di tutte le armi nucleari sulla Terra. Quindi, sì.

A proposito, l'asteroide che si è schiantato nel Golfo del Messico e uccise i dinosauri (non aviari e marini) era probabilmente largo circa 10 chilometri. Ciò significa che l'impattatore Ganimede era 30 volte più largo e 27.000 volte il volume. Santa talpa.

Terra (a destra), Ganimede (al centro) e Hyperion (a sinistra, in piedi per l'impattore) in scala. Credito: NASA / NOAA / DSCOVR, NASA / JPL-Caltech / Emily Lakdawalla, NASA / JPL / SSI / Gordan UgarkovicIngrandire

Terra (a destra), Ganimede (al centro) e Hyperion (a sinistra, in piedi per l'impattore) in scala. Credito: NASA/NOAA/DSCOVR , NASA / JPL-Caltech / Emily Lakdawalla , NASA / JPL / SSI / Gordan Ugarkovic

Gli effetti dell'impatto sono stati così grandi che gli scienziati non possono dire con certezza se ha colpito a 20° S 180° W o sul lato opposto della luna (20° N 0° E). Entrambi i punti si adattano alla direzione dei solchi, sebbene il primo si adatti meglio poiché i solchi su quel lato di Ganimede sono più evidenti.

Questo impatto avrebbe scaricato una grande quantità di calore in Ganimede. È interessante notare che la luna è stata trovata possibilmente avere un oceano di acqua liquida in profondità sotto la sua superficie; Mi chiedo se questo impatto avesse qualcosa a che fare con questo. radioattivi nel nucleo e il riscaldamento delle maree di Giove probabilmente contribuisce a mantenerlo caldo in profondità all'interno di Ganimede, ma un impatto di queste dimensioni avrebbe ripercussioni anche su tutta la luna.

Gli scienziati notano che un impatto di queste dimensioni lascerebbe un pezzo di materiale sotto il sito dell'impatto. Ciò aumenterebbe la gravità di Ganimede localmente su quel punto. Questo è testabile! Astronave futura come SUCCO o il Europa Clipper può passare su Ganimede molte volte, e che consente agli scienziati di mappare il suo campo gravitazionale . Se trovano un grosso grumo sotto quel punto, allora ci sei.

È divertente pensare che il più grande impatto conosciuto nel sistema solare non sia stato trovato fino ad ora, ma in effetti ha senso. L'impatto è stato così travolgentemente enorme che è difficile da vedere, come come la Terra sia una sfera così grande che stando sulla sua superficie non si può dire. È solo quando sono state realizzate le mappe globali di Ganimede che è stato possibile trovare le prove dell'impatto.

Quando il sistema solare era giovane, impatti di queste dimensioni erano, se non comuni, almeno non inauditi. Fortunatamente, oggi sono straordinariamente improbabili. Ma hanno modellato i mondi che vediamo oggi, quindi sono contento che stiamo cercando di capirli.


[ Post scriptum : Subito dopo aver postato questo, mi sono reso conto che il mio titolo era sbagliato; come faccio notare nell'articolo non c'è cratere, l'impatto è stato così grande che l'intera superficie della luna è stata colpita. Avrei dovuto dire 'La più grande caratteristica di impatto esistente nel sistema solare...' Potresti essere pignolo e dire che la Terra è stata probabilmente colpita da un oggetto delle dimensioni di Marte, che è il modo in cui si è formata la Luna, ma non c'è alcun impatto cicatrice lasciata da quello; la superficie terrestre si è riformata dopo di essa. Vale la pena stare attenti qui!]



^