Guerre Stellari

Le migliori scene di Star Wars: il volo spaziale di Leia in Gli ultimi Jedi

>

Star Wars: Episodio IX – L'ascesa di Skywalker segna la fine della Skywalker Saga, una serie di nove film che ha attraversato 42 anni e tre generazioni di personaggi per catturare l'immaginazione e il cuore di milioni di fan in tutto il mondo. Anche se è impossibile riassumere tutto ciò che amiamo di questi film, noi di SYFY WIRE ci proveremo.

Fino a L'ascesa di Skywalker , stiamo abbattendo e festeggiando le nostre scene preferite della serie . Oggi guardiamo al volo spaziale di Leia in Gli ultimi Jedi - un momento che ha richiesto molto tempo.

Abbiamo sempre saputo che poteva volare. Con 'noi', ovviamente, intendo i ragazzi degli anni '80 che hanno fatto tesoro della nostra principessa Leia Guerre stellari figure d'azione. Essenzialmente l'unico personaggio femminile tra le centinaia che Kenner ha prodotto, Leia è arrivata in una varietà di varianti di plastica da tre pollici (Bespin Leia, Hoth Leia, Endor Leia, ecc.), ognuna dotata, come le sue controparti maschili, di un piccolo blaster.



A differenza della maggior parte dei giocattoli per 'ragazze' dell'epoca, Leia non era dotata di una spazzola per capelli o di un pezzo di rete scintillante destinato a significare abiti da sera; era destinata a cose più grandi. Lo sapevamo perché l'avevamo vista guidare una ribellione sui nostri videoregistratori. Avevamo visto Luke Skywalker dirle: 'La Forza è forte nella mia famiglia. Ce l'ha mio padre, ce l'ho io... e ce l'ha mia sorella».

Non importava che in realtà non l'avessimo vista usare la Forza per qualcosa tranne che per una lieve telepatia. Se Luke poteva far levitare C-3PO sulle teste degli Ewok, se Vader poteva soffocare un uomo dall'altra parte di una stanza, allora Leia doveva essere inarrestabile. Ovunque i bambini giocassero Guerre stellari , quelle Leia di plastica sfrecciavano nell'aria come supereroi, rigidi mantelli di vinile che svolazzavano nei venti immaginari dello spazio.

E poi è successo davvero.



^