Winston Duke

Benedict Wong riflette sulla sua premurosa avventura non MCU con Winston Duke in 'Nine Days'

>

Come siamo arrivati ​​qui, e cosa verrà dopo? Queste sono le domande con cui l'umanità è alle prese sin dagli albori di, beh, l'umanità. Le religioni e le filosofie esistono a causa di quelle domande, senza una risposta definitiva ancora fornita. E non c'è da meravigliarsi che i registi trovino che sia un terreno così fruttuoso per esplorare le proprie teorie su come le nostre anime sono entrate nei nostri corpi e poi portarci a qualunque cosa possa essere successiva.

Per il regista esordiente, Edson Oda, l'evento estremamente personale di un membro della famiglia che muore per suicidio ha sollevato queste domande per lui e lo ha ispirato a scrivere e dirigere l'uscita della Sony Pictures Classic, Nove giorni , che esce nelle sale il 30 luglio.

Nel Nove giorni , Oda presenta uno scenario soprannaturale in cui le anime vengono esaminate da arbitri che determinano il potenziale di ciascun candidato come persona futura. Una serie in continua evoluzione di candidati viene osservata e messa alla prova per nove giorni, con quel giudice solitario che determina quello che deve nascere e vivere una vita di esperienze. Nel film, Winston Duke è Will, un giudice che osserva le vite che ha approvato sugli schermi televisivi, catalogando i loro successi e fallimenti, mentre si muove attraverso il suo prossimo gruppo di anime. Un collega giudice, Kyo (interpretato da Benedict Wong) ha una lunga storia con Will, ed è preoccupato che l'ultimo gruppo non stia ottenendo una buona occasione.



Esistenziale, straziante e, a volte, anche cupamente comico, Nove giorni , presentato in anteprima al Sundance Film Festival nel febbraio 2020 poco prima della pandemia. Oda ha vinto il Waldo Salt Screenwriting Award e sia il film che Wong sono stati nominati per gli Independent Spirit Awards 2021.

SYFY WIRE ha recentemente parlato con Wong su Zoom e ha spiegato come ha trovato la strada per le saline dello Utah interpretando il dio con Duke e un cast di superbi attori tra cui Zazie Beetz, Bill Skarsgård e Tony Hale.

Batman uccide Joker nello scherzo dell'uccisione?

era il? Nove giorni sceneggiatura o Edson Oda che ti ha corteggiato nel cast?

A me è successo per gradi. Il processo di ricevere il copione e sedersi con Esso e meravigliarsene. E poi volevo incontrare Edson che mi ha sorpreso di essere un regista esordiente. Sedersi con lui e poi scoprire gradualmente che c'è uno spazio catartico costante per guarire attraverso l'arte come questa. Volevo raccontare la storia con lui su tutte queste basi. E l'ho sentito, come tutti gli altri, davvero. All'improvviso mi sono ritrovato nello Utah. E tutti avevano 24 giorni per fare questo film e ci siamo andati.

La sceneggiatura ha un grande ensemble. Edson ti ha sempre voluto per l'allegro osservatore, Kyo, che guarda sempre gli schermi della TV, e le anime, con tale investimento e cura?

Si. Mi voleva per Kyo che probabilmente è, tipo, il personaggio più anziano, ma è il ragazzo più grande. In un certo senso mi riferisco a questo. [ Ride .]

canzone del sud.

Kyo non ha mai sperimentato la vita ma ha una tale empatia per essa. Cosa ti ha attratto nell'interpretare la sua situazione?

È come coinvolto nel suo purgatorio personale. Non è mai stato vivo, ma è ancora un romantico riguardo alla vita, sai? Vive indirettamente attraverso tutti questi schermi. Sta solo cercando di apprezzare i momenti ovunque. Hai qualcuno che ha un vero appetito per la vita, ma non ha mai vissuto. È una specie di questa strana e tragica giustapposizione costantemente.

Come descriveresti il ​​ruolo di Kyo con Will?

È il suo collega ed è lì per chiamarlo fuori. C'è un vero crepacuore e frustrazione nel vedere Will sullo schermo, e come lo vede ora. Sta cercando di aiutarlo a uscire dalla sua nebbia.

Quando hai incontrato Winston per la prima volta? Era Relativo a MCU ?

episodio di pesce d'aprile di rick e morty

Ci siamo incontrati al Dottor Strange prima. Ha detto: Ciao, sono Winston Duke. sto facendo questo film, Pantera nera .' Non avevo idea di cosa Pantera nera era. E poi l'ho fatto! [ Ride .] E poi Nove giorni è accaduto. Ho scoperto che stavamo lavorando insieme, ed è stata una vera emozione. Avevamo avuto molte risate prima di quello, ma questo non era così divertente. Solo l'energia che emanava faceva sentire l'equipaggio depresso. Sono stati contenti quando mi hanno visto. [ Ride .]

Nove Giorni Duca

Credito: Sony Pictures Classics

C'è quasi un'atmosfera teatrale in tutto il film, come se potesse essere uno spettacolo teatrale. Ti sei avvicinato alle tue scene con Duke con prove extra o hai parlato molto della sceneggiatura?

distruggilo ralph 2 caratteri

Ricordo sempre solo me stesso, Edson e Winston in questa stanza a spulciare la sceneggiatura. Ed è stato fantastico. Avevamo viaggiato tutti lontano dalle nostre case. E una volta che eri nello Utah, potevo andarci tutto il giorno. Sono qui, quindi potremmo semplicemente, qualunque cosa, in qualsiasi momento. E a tutti importava molto di fare questo film.

Il film ci chiede di pensare ad alcune grandi domande della vita. Tra una ripresa e l'altra, il cast ha rimuginato sulle tue prospettive esistenziali?

Abbiamo avuto la prima cena del cast iniziale. E poi ho cercato di mantenermi mi sono chiuso in una stanza del Travel Lodge e sono rimasto lì. Non ho parlato con nessuno, solo per avere un isolamento personale. E quando sono uscito, volevo il contatto umano, quindi era come Kyo che se ne andava nel cuore della notte, e nessuno sa dove va. Penso che con i 24 giorni che abbiamo avuto, siamo andati molto d'accordo. Tuttavia, penso che alcuni di loro siano riusciti a fare una passeggiata a cavallo. Non volevo farlo perché mi sembrava troppo una vacanza. Avevo solo bisogno di essere nel momento. Ora, mi devono una passeggiata a cavallo. [ Ride .]

Le pianure vuote che Kyo deve attraversare verso Will implicano un significato per te?

la terra prima del tempo albero stella

Beh, ci sono anime smarrite che vagano in giro. E Kyo può bussare alla porta [di Will] e rientrare. Non so cosa significhi. Non so cosa sia quella metafora. Ma con l'esistenza umana, alcune persone hanno fasi più oscure in cui entriamo in noi stessi, e poi ci presentiamo. A volte possiamo comunque indossare una maschera, o qualsiasi altra cosa.

Sundance ha davvero abbracciato questo film. Cosa speri che l'ampia uscita significhi per un pubblico più ampio che lo vedrà?

Ciò che è meraviglioso in questo film ora è che le persone possono apprezzarlo come un film stesso. Ma c'è questo punto in cui si riflette su di te come membro del pubblico, e hai questo momento di tua scelta personale momenti cari, o cose più profonde e significative che risuonano dentro di te. Avere quello che viene dalla germinazione di Edson che cerca di affrontare quello che stava succedendo con suo zio, per fare questo pezzo, e che permea è qualcosa. Ero al Sundance, ed erano membri del pubblico, come una famiglia asiatica con la madre che piangeva e diceva: 'Devo andare a chiamare mio figlio per dirgli che lo amo'. Era quasi come se ci fosse un filone diverso dal nostro film e che si trasferisse da qualche altra parte. Anche un veterano di guerra con PTSD è venuto a dire: 'Sono io. Io sono Will.' Si sentiva visto. Sta avendo un vero processo di guarigione.

Nove giorni esce nei cinema di Los Angeles e New York City il 30 luglio, seguito da un'espansione nazionale il 6 agosto.



^