Uomo Ragno

Fai attenzione a ciò che desideri: quando Doc Ock è diventato Spider-Man

>

I fumetti sono una forma fantastica di narrazione e alcune delle migliori narrazioni arrivano quando individui straordinari sono costretti a fare i conti con le emozioni umane più ordinarie: amore, frustrazione, gelosia. La gelosia in particolare è un'emozione complicata da esplorare perché è spesso composta da altre emozioni come rabbia, risentimento, inadeguatezza e impotenza. È anche composto da pensieri e sentimenti di insicurezza, paura e una relativa mancanza di possesso o sicurezza. Alcuni addirittura la considerano un'emozione specifica della cultura.

Comunque tu pensi alla gelosia, il vecchio detto 'Fai attenzione a ciò che desideri perché potresti ottenerlo' è sempreverde, soprattutto quando quei desideri sono radicati nell'invidia. Nel numero di chiusura di L'incredibile Spider-Man (#700, scritto da Dan Slott e illustrato da Humberto Ramos, Victor Olazaba e Edgar Delgado), la gelosia di Spider-Man del Dr. Otto Octavius ​​lo ottiene più di quanto avrebbe potuto intenzionalmente desiderare, a causa di tutto ciò che serve per essere il persona sotto la maschera.

Peter_Uncle_Ben_Keep_Fighting

Credito: Marvel Comics



Abbiamo tutti sperimentato una qualche forma di gelosia - lo so io avere. Non è un'emozione di cui vado fiero, ma è comunque valida. ho trovato L'incredibile Spider-Man #700 più riconoscibile di quanto mi piaccia ammettere. È uno dei miei problemi preferiti proprio per questo motivo. Si tratta di ottenere ciò che volevi perché senti che te lo sei meritato più della persona che effettivamente ce l'ha, ma imparare che in realtà quello che vuoi non è mai stato per te o semplicemente non sei pronto per questo. Volere qualcosa da un livello puramente superficiale spesso porta a scrivere assegni che non puoi incassare. Spider-envy di Doc Ock è stato per anni uno dei suoi motivatori. Una volta che finalmente lo ottiene, la realizzazione della vita di Peter Parker è troppo da sopportare per lui. Il suo ultimo atto di vendetta diventa l'ultimo controllo della realtà.

Il problema si ripresenta dopo che Doc Ock è riuscito a scambiare corpi con Spider-Man dopo aver chiesto di vederlo sul letto di morte. Si apre con Octavius ​​nel corpo giovane e sano di Peter, con i suoi incredibili poteri, e anche l'amore di Mary Jane Watson, tutto ciò che ha ottenuto senza pagare alcuna quota. Quindi, ovviamente, oltre ad essere una persona egoista, non ne apprezza affatto. Come potrebbe? Ci vuole una persona straordinaria per voler ricevere un potere così grande e non accettare la grande responsabilità che ne deriva ma sceglierlo continuamente. Non è qualcosa che si può capire dall'oggi al domani. È qualcosa che Peter Parker si è svegliato ogni mattina per abbracciare per anni, anche con il dolore e il trauma causati dal possesso di doni così potenti.

Mentre il problema va avanti, Octavius ​​fa quello che può per stare un passo avanti a Peter Parker, che è bloccato nel suo corpo rotto e corrotto. Mentre combattono avanti e indietro, inizia a rendersi conto di quanto Peter si stesse trattenendo, di quanto sia davvero potente. Ad un certo punto della storia, Otto fa cadere la mascella di Scorpion dalla sua faccia con un pugno.

Otto_Takes_Off_Scorpions_Jaw

Credito: Marvel Comics

Octavius ​​scopre non solo la forza bruta di Parker; comincia anche a capire quanto i suoi cari e la loro fede in lui lo aiutino a sopportare le importanti responsabilità che ha. Mentre il vero Peter Parker, bloccato nel corpo di Doc Ock, si fa strada nella stanza sicura, Octavius ​​ha nascosto i cari di Peter; Mary Jane esprime a Doc Ock quanto crede in Peter. Sa che sarà all'altezza del compito di tenerli al sicuro, non perché è Spider-Man, ma perché è Peter , la persona con una volontà non misurabile. In quel momento, le cose cominciano a venire alla luce per Octavius. La resa dei conti arriva dopo che Peter non riesce a completare il trasferimento del cervello, ma riesce a imprimere tutti i ricordi della sua vita nella mente di Octavius. È più di quanto Otto possa gestire: essere Spider-Man impallidisce rispetto a Peter Parker.

Octavius ​​riesce a ottenere ciò che vuole - la vita di Spider-Man - ma la sua gelosia gli impedisce di considerare ciò che effettivamente comporta. Ho sentito la sua umiltà in questo momento - a volte l'insegnante più umiliante è ottenere ciò che volevi e rendersi conto che non eri pronto per questo, che sei fuori dalla tua profondità.

Otto_Spider_Man

Credito: Marvel Comics

È facile cadere nella trappola di credere di poter fare di meglio con l'opportunità di qualcun altro, specialmente quando la si guarda da un'angolazione superficiale. Non avendo una piena comprensione di ciò che effettivamente serve per ottenere il prodotto finito, è quindi più facile piegarsi alla gelosia e all'arroganza.

Dopo che Peter muore nel corpo di Octavius, Ock fa una promessa a Peter non solo di abbracciare l'essere Spider-Man, ma di essere la migliore versione di Peter Parker che può essere, riconciliando la sua gelosia e l'odio per una persona che non poteva essere sulla sua miglior giorno come Dr. Otto Octavius. Immagina se fosse stato in grado di arrivare a questa realizzazione prima di mettere il proprio corpo attraverso l'inferno in ripetuti tentativi di portare via tutto ciò che Spider-Man aveva, concentrandosi invece sul fare ciò che poteva con il potere che già aveva. C'è spazio più che sufficiente per tutti per essere grandi a modo loro al proprio ritmo. La vita non è giusta e a volte vedere gli altri con cose e opportunità che sentiamo di meritare è divorante, ma l'esperienza di Doc Ock è una lezione su come dovremmo concentrarci sul rispetto di ciò che abbiamo e su come massimizzarlo finché non arriva il meglio - o facciamo meglio per noi stessi.

Otto_Takes_Over_As_Peter

Credito: Marvel Comics



^