Amazon Prime

Anime fantastico che potresti aver perso: Kabaneri of the Iron Fortress

>

Nell'ultimo anno o giù di lì, Amazon ha aumentato sempre più la qualità delle offerte sul proprio servizio Prime Video. Insieme a una serie di spettacoli vincitori di Emmy, su Prime si possono trovare anche un'infarinatura di serie di anime, tutte mature per la visione. Kabaneri della Fortezza di Ferro è prodotto da Wit Studio, il colosso della produzione che ha realizzato l'adattamento anime del popolare manga Attacco su Titano .

Togliamo questo di mezzo prima. La premessa di Kabaneri della Fortezza di Ferro è muto. Massicciamente stupido. Sembra strappato da un Walking Dead/Snowpiercer fanfiction crossover. L'ambientazione è una realtà alternativa steampunk in Giappone, dove un virus trasforma i morti in creature implacabili (chiamate kabane) che bramano carne umana. Ciò che resta dell'umanità si rannicchia in fortezze con mura gigantesche e l'unico mezzo di trasporto è un sistema ferroviario dotato di treni giganteschi in grado di trasportare persone e rifornimenti da una fortezza all'altra. Eppure, nonostante la bizzarra premessa e alcune bizzarre scelte di personaggi lungo la strada, il dannato spettacolo funziona.

Kabaneri ti lancia un mucchio di cose in una volta e si aspetta che qualcosa all'interno del suo miscuglio di azione, orrore, sangue e atteggiamenti politici si attacchi. Forse è la vista delle orde infinite di non morti che attaccano spietatamente un treno a barile, i loro corpi che scricchiolano sotto la potenza del vapore e dell'acciaio. Forse è il coraggio quasi suicida dei fanti sul treno, incaricati di combattere quelle decine di non morti con pistole a vapore. Forse è la vista dei samurai che abbattono abilmente i non morti con le loro katane. Forse è la difficile situazione dei semplici abitanti del villaggio che, dopo che la loro stessa fortezza è stata invasa, viaggiano sul treno nel disperato tentativo di trovare un nuovo posto dove vivere.



Ingrandire

Tutte le storie di zombi barcollano sulla premessa di una posta in gioco alta, ma la posta in gioco è alta Kabaneri sono ancora più alti perché i kabane sono eccezionalmente difficili da uccidere. Con lo zombi tradizionale, il cadavere è solo un pezzo rianimato di morbida carne e ossa, che si muove lentamente, guidato dalla costrizione e dalla fame, e può essere spedito con un proiettile al cervello. Con kabane, la trasformazione da umano a mostro è quasi istantanea e il virus impartisce al cadavere una velocità spaventosa e una pelle impenetrabile e grigiastra, fratturata da vene dorate e luminose. Lungi dall'essere senza cervello, i kabane, alcuni di loro comunque, sono capaci di pensiero razionale e strategia, e alcuni possono persino combattere con la spada. L'unico modo per fermare un kabane è distruggerne il cuore, ma è protetto da una gabbia di ferro. I normali proiettili non intaccheranno il corpo di un kabane, quindi tutte le armi meccaniche necessitano di una spinta a vapore. E, se la situazione di una vittima è disperata - poiché è già stata morsa e si trasformerà da un momento all'altro - ha la possibilità di uccidersi (e proteggere chi le sta intorno) grazie a un comodo sacco di polvere da sparo e schegge chiamato suicidio Borsa. Metti la bomba sul tuo cuore e tira il cordoncino.

quando si perde nello spazio tornando

Puntate eccessivamente alte.

Ingrandire

Ikoma, uno dei principali protagonisti della serie, è piuttosto dannatamente stanco della sua vita senza speranza, e ha deciso di fare qualcosa al riguardo. È uno dei fabbri a vapore che lavora alla stazione di Aragane, aiutando a mantenere i treni in visita in ottime condizioni. Come tutti gli altri in questo tetro mondo, Ikoma ha perso la famiglia a causa del kabane, in questo caso la sua sorellina. Spinto dalla vendetta e dalla disperazione, Ikoma lavora allo sviluppo di un nuovo tipo di arma per uccidere i kabane che crede essere più efficiente dei proiettili a vapore. L'arma è una rivettatrice riattrezzata, in grado di sparare un dardo direttamente nel cuore ingabbiato di un kabane. L'unico inconveniente di quest'arma è che devi avvicinarti molto a un kabane per sparare il dardo con forza sufficiente. Stiamo parlando di posizionare la pistola direttamente sul petto del kabane. Uno sciame di kabane invade presto la stazione e Ikoma si trova in mezzo a tre scenari: testare il suo prototipo, essere mangiato dal kabane o usare un sacchetto suicida. Sceglie di testare la pistola, ma, naturalmente, viene morso. Ikoma, nel suo primo momento tosto di molti momenti tosti, impedisce all'infezione di diffondersi al cervello rivettando strisce di ferro intorno alla spalla e al collo. Non è più completamente umano, ma nemmeno un kabane. Ora è un misto di entrambi: un kabaneri.

I Kabaneri guadagnano la forza e la velocità di un kabane ma conservano ancora la loro umanità, e Ikoma è la persona meno preparata al mondo a diventare uno di questi ibridi kabane/umani. La sua conoscenza del combattimento corpo a corpo è praticamente nulla e diventare un kabaneri è una condanna a morte. Kabaneri, senza fallo, alla fine si trasforma in kabane, il che alimenta molta sfiducia tra Ikoma e i suoi amici e colleghi. Ikoma deve destreggiarsi tra i suoi poteri ritrovati con un nuovo senso di alienazione, e in un ambiente in cui stare insieme è l'unico mezzo di sopravvivenza, essere un emarginato è terrificante.

Ingrandire

Ikoma non deve percorrere il suo percorso kabaneri da solo. Mumei, un giovane kabaneri, viene inviato alla stazione di Aragane come ospite della famiglia regnante della fortezza. È diventata una kabaneri volontariamente, in un ambiente controllato, perché desiderava diventare abbastanza forte da combattere il kabane da vicino. Prende in simpatia Ikoma, o semplicemente si sente dispiaciuta per lui, e lo guida attraverso il corso accelerato di kabaneri. Senza la guida di Mumei, molto probabilmente Ikoma sarebbe stato catturato in uno sciame di kabane e fatto a pezzi. Sì, questo è l'ennesimo esempio della sindrome della Trinità, in cui un personaggio femminile è più che capace di essere il protagonista, ma invece trascorre il suo tempo mostrando all'incapace protagonista maschile le corde in modo che possa essere lui a salvare la situazione. Ma Mumei sfugge alla trappola comune del tropo della Trinità, il problema del personaggio femminile che non ha nulla a che fare una volta che il suo studente maschio la supera, grazie ad avere un arco di personaggi che è esclusivamente suo e non è affatto influenzato dalla sua amicizia con Ikoma. Mumei condivide probabilmente il ruolo di co-protagonista con Ikoma.

Inoltre, Ikoma non supera mai le abilità di combattimento di Mumei. Sa abbastanza per non farsi uccidere, e anche come kabaneri, alla fine decide di fare più affidamento sulla sua superarma nuova di zecca che sulla sua super forza. Non vede l'ora di sottoporre la sua arma a numerosi test sul campo. Non tutti diventeranno kabaneri e, nonostante la sua alienazione dai suoi ex amici, Ikoma è ancora spinto a proteggerli. Una nuova superarma potrebbe dare all'umanità una possibilità contro il kabane, e Ikoma non rinuncerà alla sua pistola perforante per i poteri dei kabaneri. Non ancora.

Ingrandire

Mumei non è nemmeno l'unico personaggio femminile che può contare come co-protagonista. La Stazione Aragane, come tutte le fortezze del regno, è guidata da una famiglia regnante. In questo caso, gli Yomogawa. Ayame è la figlia maggiore di questo clan, e quando suo padre muore inevitabilmente mentre combatte contro l'orda di kabane che invade la fortezza, eredita la guida della stazione di Aragane e ciò che resta della popolazione della stazione. Ayame, giovane e inesperta, ha il compito di trovare alla sua gente un nuovo posto in cui vivere. Li ordina a bordo della gigantesca locomotiva conosciuta come Koutetsujo , e intraprendono un viaggio come rifugiati. Ayame lotta con la leadership, poiché alcuni non desiderano riconoscere la sua autorità a causa del suo genere. Non c'è da meravigliarsi se si sente affine a Ikoma. Entrambi provano sfiducia nei confronti degli ex amici ed entrambi trovano forza nel confidarsi l'uno con l'altro. Senza l'aiuto e l'influenza di Ayame, Ikoma sarebbe stato buttato giù dal treno non appena si fosse saputo del suo status di kabaneri.

quanti episodi in avatar stagione 1

Ma forse il miglior personaggio femminile di tutto questo spettacolo è Yukina. Dal momento che il treno ha lasciato la stazione così velocemente e dal momento che molti membri dell'equipaggio del treno sono stati persi a causa della kabane, Yukina diventa l'ingegnere predefinito del treno. Yukina è capace e affidabile, con incrollabile lealtà verso Ayame, il che è una buona cosa. Vuoi rimanere nelle grazie della persona incaricata di mantenere il treno in movimento. È uno dei personaggi secondari dello show, ma il suo character design la fa sicuramente risaltare tra il cast dello show. Sembra che dovrebbe essere un ingegnere ferroviario in un universo steampunk:

Ingrandire

Il suo design è piuttosto robusto per quanto riguarda i personaggi anime femminili. Non è vestita per solleticare. Indossa una tuta perché ha senso per un ingegnere che lavora alla testa della locomotiva. È pratica e pragmatica, con la mente concentrata sul suo lavoro. E quando c'è un treno di profughi che corrono attraverso un paesaggio infestato da zombi, non vuoi avere qualcuno al timone che si distrae facilmente. In breve, Yukina è fantastica e il miglior personaggio secondario dello show.

La serie è costellata di questi grandi dettagli. Nel complesso, l'animazione è meravigliosamente dettagliata e il modo in cui la serie ritrae la scala è sorprendente. I treni sono straordinariamente enormi e quando un treno taglia una sottile striscia tra gli sciami di kabane, c'è un senso di trionfo, anche se quella sensazione è tristemente temporanea. Le orde di kabane sono particolarmente efficaci, specialmente durante le scene notturne e gli occhi luminosi e i corpi luminosi dei kabane penetrano nell'oscurità.

scena della canzone degli immigrati di thor ragnarok

Forse l'unico grande passo falso in questa serie è l'antagonista che si presenta nella seconda metà. Sì, anche con le decine di non morti in agguato ovunque, la serie deve dimostrare che la più grande minaccia dell'umanità è dentro di sé. Questo si presenta sotto forma di Biba Tenshin, un kabaneri che è il capo di un piccolo gruppo di kabaneri d'élite. Vedi, crede che i kabane non siano affatto una minaccia, ma una parte inevitabile dell'evoluzione, una piaga che offrirà al pianeta una lavagna pulita per ricominciare con i kabaneri in cima alla scala. L'umanità, nel suo insieme, è troppo debole anche solo per tentare di combattere la kabane, quindi dovrebbe essere lasciata morire. Il futuro, crede Biba, è con i kabaneri, ma non tutti gli umani meritano di essere salvati, solo quelli che desiderano diventare più forti. E naturalmente, vuole che Ikoma si unisca a lui o muoia.

Sì, Biba ha deciso di iniziare una guerra nel bel mezzo dell'apocalisse zombie.

Buona fortuna.

È qui che la narrazione inizia a sfaldarsi. I litigi tra le varie fazioni di umani e kabaneri (oltre alla possibilità inverosimile di una cura per il virus) non sono così coinvolgenti come gli attacchi iniziali dei kabane. Mentre è durante questo atteggiamento politico che Ayame si afferma come leader, non si può fare a meno di pensare che tutti dovrebbero semplicemente smettere di combattere tra loro, affrontare il kabane a testa alta e forse cercare di capire se quel possibile virus cura effettivamente lavori. Poi di nuovo, la serie sostiene questa convincente argomentazione che gli umani sono creature egoiste che vogliono fare tutto su di loro, anche quando il mondo sta finendo.

Forse il piano di Biba non è poi così inverosimile.

film romantici di fantascienza
Ingrandire

Kabaneri della Fortezza di Ferro è un titolo polarizzante. Menzionalo a un fan degli anime e molto probabilmente lo respingeranno come un povero Attacco su Titano clone, dalle persone che hanno fatto Attaccare su Titano , e dirà che è meglio guardare Attacco su Titano invece. Ma lo spettacolo ha ottenuto una solida valutazione di 4,5 stelle su Amazon Prime. Allora, perché la discrepanza? Dai la colpa alle aspettative non realistiche. Quei fan degli anime che hanno già visto Attacco su Titano noterà le somiglianze tra i due titoli. Sostituisci i giganti famelici di Titano con gli zombi, e tu hai Kabaneri . Non sembra nuovo per loro, ma per coloro la cui conoscenza degli anime è un po' più limitata, Kabaneri della Fortezza di Ferro è un'adeguata introduzione al mezzo. È pieno di azione, è cruento, l'animazione è sbalorditiva e una volta superato il Walking Dead/Snowpiercer elevator pitch, lo spettacolo è piuttosto coinvolgente. Evita anche una delle insidie ​​di molti spettacoli di anime, il temuto adattato da un altro problema di origine. Invece di essere basato su un manga attualmente in esecuzione (come Attacco su Titano ), Kabaneri è una storia a sé stante, raccontata in 12 episodi. Non ci sono episodi di riempimento perché lo spettacolo ha esaurito la trama in attesa che il manga si aggiornasse.

Kabaneri della Fortezza di Ferro vale il tempo necessario per guardarlo, e speriamo che Amazon Prime continui a offrire titoli ancora più unici che sfidano la norma degli anime.



^