Anna Friel

Anna Friel racconta come si è trovata in Land of the Lost

>

Anna Friel, che interpreta Holly adulta nel prossimo live-action Terra dei perduti , ha detto a SCI FI Wire che non invidiava il regista Brad Silberling mentre cercava di reinventare lo show televisivo di fantascienza / avventura degli anni '70 di Sid e Marty Krofft. Il nuovo film, interpretato anche da Will Ferrell, è allo stesso tempo un film d'avventura, un affare di famiglia, un pezzo di genere, un omaggio, una commedia e una storia d'amore.

'Grazie a Dio non era sulle mie spalle', ha detto Friel in un'intervista esclusiva. 'Ho fatto il mio lavoro, che era la parte recitazione di Holly. Ma penso che volessero un film che potesse colpire tutti.'

uomini in nero piccoli alieni

Nel film, lo scienziato non così brillante Dr. Rick Marshall (Ferrell) finisce in un universo alternativo con la sua adorabile assistente Holly (Friel) e un souvenirist redneck (Danny McBride). E in quell'universo alternativo, il trio incontra un'abbondanza di dinosauri, i famigerati Sleestaks e un amichevole primate di nome Chaka (Jorma Taccone).



Friel, un'attrice britannica i cui crediti includono ABC's Spingendo le margherite e il film di fantascienza Sequenza temporale , ha parlato di Terra dei perduti per telefono la scorsa settimana. Il film esce a livello nazionale il 5 giugno. Di seguito sono riportati estratti della nostra conversazione esclusiva. (Spoiler avanti!)

Cosa ti interessava di Holly come personaggio?

Friel: È difficile trovare ruoli da brave ragazze. Sei sempre il supporto, aiutando gli uomini ad avere un bell'aspetto. Ma mi è piaciuta l'interpretazione di Brad del personaggio, e mi è piaciuto il fatto che abbia detto che è forte e coraggiosa e si è laureata a Cambridge. Ha detto: 'Capisco che essere la ragazza di un film possa essere davvero difficile. Non ti lasceremo fare solo questo.' E come potevo rifiutare la possibilità di lavorare con Brad, Will e Danny? Sembrava il gruppo perfetto e un film davvero divertente su cui camminare.

E ... ?

Friel: Ed è stato! È stata una delle esperienze di recitazione più belle che abbia mai avuto.

Quanto sono state fisiche le riprese?

Friel: Abbiamo fatto molte delle nostre acrobazie. Ovviamente abbiamo avuto degli stuntman, ma siamo stati nelle imbracature per un'intera settimana. Eravamo nel deserto su dune buggy. Correvamo [dai dinosauri] tutto il tempo e scivolavamo giù per grandi dune di sabbia. Era davvero molto fisico.

Questo film doveva essere molte cose contemporaneamente: una commedia, una storia d'amore, un tributo al vecchio spettacolo, una commedia, ecc. Qual è la tua opinione su come Brad Silberling ha trovato il giusto equilibrio?

Friel: ...Penso che ti limiteresti se dicessi 'È solo una commedia di genere' o 'È solo un film per famiglie'. Brad si è prefissato un grande obiettivo, e si spera che lo abbia raggiunto. Non ho ancora visto tutto, ma da quello che vedo dal trailer penso che sembri buono. Le immagini sono piuttosto sorprendenti. Penso che abbia prestato attenzione ai dettagli e lo abbia reso ricco e bello, e penso che abbia cercato di rimanere fedele a uno spettacolo di cui è un fan, come ha fatto Will.

Se questo film è un successo, quanto sei pronto per l'inevitabile sequel o sequel?

Friel: Beh, oggigiorno ti fanno firmare comunque per i sequel. E se mi diverto [in un sequel] come nel primo, sarei elettrizzato.

Dal momento che abbiamo te in linea e molti dei nostri lettori erano grandi Spingendo le margherite fan, come ripensate a quell'intera esperienza?

Friel: Ripenso a quell'esperienza come a una delle più grandi lezioni di recitazione che abbia mai avuto. Ho imparato com'era girare 17 ore al giorno, imparare i dialoghi a una velocità così elevata, interpretare ripetutamente lo stesso personaggio, lavorare regolarmente con attori di grande talento. È stato fantastico e una meravigliosa introduzione per me nella mia carriera in America.

jack skellington james e la pesca gigante

Non vedremo mai cosa sarebbe successo tra Chuck [Friel] e Ned [Lee Pace], ma [il creatore-sceneggiatore-produttore] Bryan Fuller ti ha mai detto come sarebbe andata a finire?

Friel: Ne avevamo parlato proprio all'inizio. Penso che Bryan abbia avuto un intero inizio, una parte centrale e una fine in quella sua mente meravigliosa. È stata una favola così bella, meravigliosa e romantica. Non voglio nemmeno dire cosa fosse, perché penso che sarebbe deludente per i fan che direbbero, 'Oh, mi piacerebbe poterlo vedere.'



^