Interviste

La leggenda dell'animazione Don Bluth sul suo nuovo studio, autobiografia e perfezionamento del tuo mestiere

>

La maggior parte dei film d'animazione che escono da Hollywood sono realizzati con CGI in questi giorni - pensa Pixar, DreamWorks, le offerte di Disney come Congelato , diamine, anche all'estero, lo Studio Ghibli si sta dilettando con le funzionalità di animazione al computer.

Ma, animatore pluripremiato Don Bluth dice a SYFY WIRE che è rimasto fermo nella sua determinazione a mantenere viva e vegeta l'eredità delle tecniche disegnate a mano della vecchia scuola. Ora un giovane 83 anni, il maestro illustratore si rifiuta di sventolare la bandiera bianca della resa e si batte per proclamare una rinascita dell'animazione classica con una nuova impresa chiamata Don Bluth Studios.

Bluth e il suo team intendono rivolgersi agli studi e ai servizi di streaming interessati con un menu di allettanti progetti animati in 2D che potrebbero aiutare a riportare la marea a tempi più tradizionali.



Ci sarà un contraccolpo alla CGI che darà il via a un ritorno ai giorni di gloria dell'animazione vintage? Le probabilità non sono insormontabili e se qualcuno può farcela, è Bluth. I suoi successi e contributi all'arte dell'animazione nel corso dei decenni sono leggendari e il suo stile inconfondibile ha influenzato generazioni di registi in molteplici mezzi.

Non so cosa sarei stato se non mi fossi dedicato all'animazione, rivela a SYFY WIRE. È tutto ciò che ho sempre voluto da quando l'ho visto Biancaneve e i sette nani a teatro da bambino. L'ho visto e mi sono detto, voglio farlo!

bluth 3

Credito: Don Bluth Studios

La carriera Disney di Bluth è iniziata subito dopo il liceo, nel 1955 come assistente di animazione in Bella Addormentata , che era l'ultimo film d'animazione completamente supervisionato dallo zio Walt prima della sua morte nel 1966.

www amc com morto che cammina

Dopo Bella Addormentata , Bluth si è preso una pausa, allontanandosi per un po' dal lavoro nell'animazione. Durante questo periodo, si laureò alla Brigham Young University e condusse il lavoro missionario mormone in Argentina. Nel 1971, però, Bluth tornò come membro dello staff Disney a tempo pieno per prestare il suo talento ad amati classici come Robin Hood , I soccorritori , Winnie The Pooh e anche Tigro , e Il drago di Pete , dove ha assunto il ruolo di supervisore dell'animazione.

Lavorando ai Disney Studios, ho scoperto che c'erano molti giorni in cui i consigli venivano condivisi da tutto lo staff e facilmente dimenticati da tutti noi, spiega. Tuttavia, il miglior consiglio che abbia mai sentito è stato durante i titoli di coda di Così caro al mio cuore . Si legge: 'Il più grande tesoro che un uomo può acquisire è la saggezza vivendo'. Queste parole hanno risuonato in me e le tengo ancora care nel mio cuore.

Nel 1979, i segni distintivi Disney della narrazione emotivamente risonante, basata sui personaggi e della generosa attenzione ai dettagli stavano soffrendo in cambio di prodotti animati derivati.

Dopo Gli Aristogatti è stato rilasciato nel 1970, la Disney ha distribuito solo tre film a fumetti per il resto del decennio: Robin Hood , Le tante avventure di Winnie The Pooh , e I soccorritori . Lo studio ha invece iniziato a concentrarsi su offerte live-action ad alto budget come quelle del 1979 Il buco nero , che intendeva incassare su Guerre stellari mania, ma è caduto a terra con il pubblico.

Nello stesso anno, irrequieto e scontento per il modo in cui il dipartimento di animazione della Disney veniva ridimensionato, Bluth guidò un ormai famoso esodo dalla Casa dei Topi per formare il suo studio indipendente.

lbt

Credito: Universal Pictures

Altri quattordici animatori hanno seguito lui e il regista Gary Goldman fuori dalla porta per stabilire alla fine una struttura di produzione in stile Disney per generare caratteristiche di qualità senza interferenze.

Questa è stata la genesi della Don Bluth Productions (in seguito Sullivan Bluth Studios), il cui staff di scrittori, pittori, inchiostratori e registi ha dato il via a un periodo di produzione creativa che ha prodotto classici come Il segreto di N.I.M.H. (1982), Una coda americana (1986), La terra prima del tempo (1988), e Tutti i cani vanno in paradiso (1989).

La loro missione era riportare l'animazione a qualcosa di più raffinato di quanto non fosse attualmente e difendere i valori dell'età dell'oro dell'animazione rappresentata da opere amate come Pinocchio , Fantasia , Dumbo , e Bambi .

Ciò che rimane immediatamente evidente nel film d'esordio del nuovo studio, Il segreto di N.I.M.H. , sono le tecniche più sofisticate (e più costose) impiegate da Bluth e dai suoi animatori per conferire al film una trama ricca e dettagliata. I metodi più importanti sono stati il ​​Rotoscoping, in cui gli animatori utilizzano fotogrammi live-action per tracciare le riprese; Animazione retroilluminata, con mascherini animati ripresi con la luce che brilla attraverso i gel colorati; e Multiple Color Palette, che riflettono le sottigliezze nelle condizioni di illuminazione dei personaggi.

Dire che Bluth ha salvato da solo l'industria dell'animazione negli anni '80 non sarebbe lontano dalla verità. Fu in questo decennio che la supremazia della Disney nell'arena dell'animazione sarebbe rapidamente svanita, con delusioni ad alto budget come quella del 1985. Il Calderone Nero a capo di un elenco dimenticabile di uscite e offerte guidate da Don Bluth che superano molte mediocri immagini Disney.

Non è stato fino all'era guidata da Michael Eisner che la Walt Disney Feature Animation si è ripresa regalando al pubblico successi critici e commerciali come La Sirenetta (1989) e La bella e la bestia (1991).

Ma quando la Disney ha riacquistato il suo fascino negli anni '90 con Aladino (1992) e Il Re Leone (1994) mantenendo viva la serie di successi consecutivi, un nuovo spettro pixelato si profilava all'orizzonte quando la Pixar Storia di un giocattolo è diventato il primo lungometraggio di animazione generato al computer nel 1995.

bluth5

Credito: Don Bluth Studios

Sebbene i campioni dell'animazione tradizionale disegnata a mano possano guardare dall'alto in basso la CGI, il mezzo high-tech è un'impresa estremamente laboriosa, con film come quello della Pixar Monsters Inc. richiedendo centinaia di animatori digitali che creano più di 100.000 fotogrammi separati all'ora di tempo sullo schermo. Il fatto è che l'animazione cel della vecchia scuola e i metodi disegnati a mano sono ancora più estenuanti, arruolando i talenti di un esercito di illustratori, traccianti, inchiostratori e coloristi.

I computer hanno davvero cambiato il settore, dall'animazione limitata come Flash all'animazione CG, afferma Bluth. Ma anche se è un alfiere delle tecniche di animazione tradizionali, farà alcune concessioni alla tecnologia: una volta usavamo i cel, che dipingevamo ogni singolo fotogramma dell'animazione su un foglio di celluloide. Qui facciamo ancora la maggior parte dell'animazione su carta, inclusa la pulizia. Quindi dipingiamo al computer. Fa risparmiare tempo e gli alti costi di vernice e materiali di consumo.

Ci vuole un certo tipo di forza d'animo per sopportare anni di sviluppo disegnando personaggi e sfondi che portano a un tipico film d'animazione a figura intera, qualcosa per cui Bluth ha ancora una grande passione, anche se la maggior parte dei creatori della sua età si sta godendo la pensione.

Certo, alcune parti della carriera di Bluth erano meno affascinanti di altre.

Nel 1982, la sua prima società di animazione, la Don Bluth Productions, ha dichiarato bancarotta a causa dell'aumento dei costi e di uno sciopero del lavoro nel settore. Ma Bluth, sempre indomito, ha continuato a combattere. Dopo un breve tuffo nel mondo dei videogiochi in cui ha co-creato il gioco arcade laserdisc del 1983, La tana del drago , e il suo seguito del 1984, Asso spaziale , con il collega Gary Glodman, ha poi collaborato con l'uomo d'affari Morris Sullivan nel 1985 per fondare i Sullivan Bluth Studios e si è trasferito a Dublino, in Irlanda.

DL

Credito: Don Bluth Studios

Durante il loro periodo più produttivo in cui hanno rivaleggiato con il potente colosso Disney, i Sullivan Bluth Studios erano composti da 21 diversi dipartimenti e impiegavano 350 persone in una vasta gamma di lavori nell'intero spettro dell'animazione e dell'amministrazione.

Dopo la serie di successi iniziali, lo studio irlandese-americano ha chiuso i battenti nel 1995 in seguito all'uscita del loro ultimo lungometraggio, Il sasso e il pinguino . Ma è stata una corsa di 10 anni invidiabile per i creatori guidati da Bluth, un risultato che ha visto Una coda americana è diventato il film d'animazione non Disney con il maggior incasso fino ad oggi. Risultati simili sono stati ottenuti con La terra prima del tempo , con l'avventura dei dinosauri di formazione che ha incassato ben 84 milioni di dollari in tutto il mondo.

Sempre tenace, Bluth si è poi unito alla 20th Century Fox per dirigere i loro Fox Animation Studios di nuova formazione con sede a Phoenix, in Arizona.

Il suo primo film per la Fox, nel 1997 Anastasia , è stato un grande successo e ha raccolto $ 140 milioni di incassi al botteghino globale. Ma il suo prossimo progetto, la saga di fantascienza hard-rock del 2000 Titan A.E. , bombardato al botteghino, nonostante alcune animazioni sorprendenti, un budget di $ 75 milioni e un coinvolgente Guerre stellari -come trama fantasy spaziale. La Fox ha finalmente chiuso la sua fabbrica di animazione quell'anno e non avrebbe offerto un altro film d'animazione disegnato a mano fino al 2007 Il film dei Simpson .

Attraverso cicli impegnativi di film da record, bancarotte, licenziamenti, espansioni, progetti non realizzati e ambiziose resurrezioni, Bluth è ancora un impavido campione dell'animazione tradizionale disegnata a mano. Con fede incrollabile, ora spera di aiutare a ripristinare la sua attrazione per il pubblico mainstream nel 21° secolo. Ed è tornato all'avanguardia, proteggendo la sua estetica senza tempo e il potenziale narrativo mentre si imbarca nella fase più recente della sua lunga carriera.

Mentre Netflix sta sviluppando un adattamento del suo e di Gary Goldman La tana del drago con un film live-action interpretato da Ryan Reynolds, Bluth è impegnato a espandersi con nuove idee, nuovi personaggi e nuovi cartoni animati.

Oltre a scrivere la sua autobiografia e ad accettare domande da aspiranti studenti di animazione per la Don Bluth University, Bluth è attualmente impegnato in qualcosa che chiama Favole di Bluth . Questa divertente serie di Favole di Esopo le storie in stile e le filastrocche trasportano la familiare magia di Bluth e possono essere visualizzate tramite il loro canale YouTube . È un progetto che è entusiasta di iniziare a condividere con il mondo.

Pagina1-BluthFables

Bluth Fables - Crediti: Don Bluth Studios

Bene, posso assicurarti che abbiamo una GRANDE eccitazione per il futuro, ammette. Ho sempre amato le fiabe classiche e Favole di Esopo . Il primo progetto ai Don Bluth Studios che stiamo affrontando è Favole di Bluth , che sarà in forma di libro di fiabe. Finora ho scritto 12 di queste storie e ognuna ha i propri personaggi e il proprio messaggio.

Il fascino dell'animazione classica disegnata a mano non ci ha mai lasciato, e quel fascino oggi manca nei film in CG, continua Bluth. Come mi viene detto quotidianamente dai nostri studenti e dai fan online, tutti vogliono vedere il ritorno dell'animazione tradizionale. So che l'animazione classica disegnata a mano potrebbe non tornare mai completamente, ma puoi comunque realizzare un ottimo film usando il computer come strumento per determinate fasi di produzione.

Oltre a inventare nuove idee di animazione e produrre Favole di Bluth , Bluth ha recentemente scritto le sue memorie e sta cercando un editore per pubblicare l'autobiografia, un processo che gli ha permesso di riflettere su una vita disegnando cartoni animati.

Parlo molto della mia infanzia, delle ispirazioni che mi hanno portato a lavorare per Walt Disney, osserva, delle molte persone di talento con cui ho lavorato nel corso degli anni, della mia partenza da Walt Disney e dei dettagli del mio tempo alla regia e all'animazione di film. Quando ho iniziato, mi sono chiesto se qualcuno avrebbe voluto leggere questo libro. [ Ride .] Ma alla fine, sono sicuro che potrebbe ispirare gli altri.

taz petali al metallo

A proposito di ispirazione, la Don Bluth University ha appena esaurito le sue lezioni virtuali di novembre per aspiranti studenti e Bluth è desideroso di trasmettere le sue conoscenze a un gruppo entusiasta di animatori alle prime armi.

L'unico ingrediente è perfezionare le tue abilità di animatore. Ogni giorno devi dire queste poche parole molto sfuggenti in segreto a te stesso... 'Se non posso essere il miglior animatore del mondo, forse dovrei scegliere qualcos'altro.' Non puoi raggiungere alcun grado di perfezione senza duro lavoro e pratica. Con qualsiasi professione difficile, non ti arriverà dall'oggi al domani. Non mollare mai e realizzalo. Alla fine, devi goderti quello che fai. Altrimenti perché lo fai?

bluth2

Credito: Don Bluth Studios

Per oltre mezzo secolo, il nome di Bluth è stato sinonimo di raccontare storie innovative attraverso l'arte dell'animazione, e ha formato quasi ogni aspetto della sua prolifica vita. La sua audacia e l'incapacità di scendere a compromessi quando si tratta della sua arte sono solo alcune delle sue qualità più ammirevoli.

Sforzarsi di raggiungere qualsiasi grado di perfezione di una qualsiasi delle arti richiede una costante diligenza per rimanere al passo con il gioco, osserva. C'è una legge nell'universo a cui credo sicuramente. La legge dice che o migliorerai in quello che fai o peggiorerai. Non puoi restare fermo.

Può Bluth guidare la carica per riportare l'animazione 2D al suo antico risalto? O il suo tempo è arrivato e finito? La CGI ha esaurito la sua accoglienza, solo per essere messa da parte da un fantasma del passato? Per gli spettatori e i fan dell'animazione, è un dibattito eccitante e in qualche modo polarizzante – e uno di cui Bluth spera certamente di conoscere la risposta.

Dopo più di 60 anni nel settore dell'animazione, attraverso tutte le sue vette e valli, ci si potrebbe chiedere come l'ottantenne di El Paso, in Texas, rimanga ottimista ed energico nelle sue ricerche.

Per rispondere a questa domanda cito le parole dello stesso Walt Disney: 'Dobbiamo essere continuamente ispirati dalle cose della vita intorno a noi', e se quell'elemento manca, mi sembra che la tua vita sia praticamente finita.'




^