Avatar: L'ultimo Dominatore Dell'aria

Una storia orale di Avatar: The Last Airbender: il cast guarda indietro mentre lo spettacolo celebra il decimo anniversario del finale

>

Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria potrebbe essere stato un cartone animato, ma la serie piaceva sia agli adulti che ai bambini. Ci ha introdotto in un mondo di quattro nazioni - Fuoco, Terra, Acqua e Aria - dove alcune persone, piegatrici, avevano la capacità di controllare gli elementi. Solo una persona, l'Avatar, poteva controllarli tutti e quattro. L'Avatar si reincarnava ogni volta che il precedente moriva, ruotando tra le nazioni come una sorta di ambasciatore di buona volontà che lavorava per mantenere la pace. Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria inizia in un momento della storia di questo mondo in cui l'Avatar è scomparso da 100 anni, solo per essere scoperto da due giovani membri della Tribù dell'Acqua, il duo fratello-sorella litigioso Sokka e Katara.

Il nuovo Avatar, un bambino di 10 anni di nome Aang, parte presto per una ricerca globale con Sokka e Katara per sistemare le cose tra le nazioni in guerra da lungo tempo.

L'ultimo dominatore dell'aria ha debuttato nel 2005 ed è durato per tre stagioni. Durante quel periodo, ha esplorato molti temi diversi nei suoi 61 episodi. Mentre Avatar era umoristico e divertente, la serie ha toccato anche argomenti seri e non ha esitato ad approfondire certe storie e personaggi. Nonostante la breve durata della serie, il Team Avatar ha vissuto in un mondo arricchito con conseguenze reali, uno che era vario in molti modi. Avatar Aang e i suoi amici hanno portato la pace nel loro mondo alla fine della terza stagione, quando l'episodio finale di due ore e quattro parti 'La cometa di Sozin' è andato in onda nel 2008.



Da allora la storia di Aang e degli altri è continuata in fumetti e ha ispirato una serie sequel altrettanto stellare, La leggenda di Korra . Luglio segna 10 anni da quando i fan hanno detto addio alla serie originale, quindi ora sembrava il momento migliore per guardare indietro al programma animato che ha dato il via a tutto con alcune delle persone che ne facevano parte.

SYFY WIRE ha parlato con tre doppiatori in interviste separate della loro esperienza come parte di Avatar: L'ultimo dominatore dell'aria e cosa pensano dell'eredità del cartone animato.

BENVENUTO NEL MONDO DI AVATAR

'Il ragazzo nell'iceberg' è stato il primo episodio di Avatar . È andato in onda su Nickelodeon nel 2005 e ci ha introdotto in un meraviglioso nuovo mondo. Lungo la strada, abbiamo incontrato personaggi affascinanti doppiati da un cast di talento assemblato per dar loro vita.

Dee Bradley Baker (voce di Momo e Appa): Andrea Romano, che era il direttore del casting, mi conosceva perché lavoravo ad altri progetti. Penso principalmente dalla Warner Bros. come Giovani Titani e tale, dove per lei farei opera di creatura. Poi in realtà ho appena fatto un'audizione, me lo ricordo, nel mio garage. Mi hanno mandato un foglio con un disegno di Momo e penso uno di Appa e ho fatto dei suoni che pensavo avrebbero funzionato per quei rendering e basta.

Jack De Sena (voce di Sokka): Penso di aver fatto un'audizione regolare. All'epoca ero in uno spettacolo live-action di Nick, ma non credo che avesse nulla a che fare con questo. Penso di essere stato fortunato a fare l'audizione per questo.

Grey Griffin (voce di Azula): Penso che siano usciti con le celebrità per molto tempo. Penso che volessero una doppiatrice di alto profilo per Azula, ma non sono riusciti a trovare nessuno e quindi ho dovuto leggere per questo. Dissero che ero una delle poche persone a non urlare come parte. Ero molto contenuta e tranquilla perché sentivo che Azula era così potente che non aveva bisogno di urlare contro nessuno.

Negli spettacoli animati, ci sono diversi fattori che determinano se un cast registra le sue battute insieme. Per Avatar , il processo variava anche per i suoi attori.

Anno: Zach [Tyler Eisen] che interpretava Aang era originario del Connecticut quindi non ho mai registrato con lui di persona, ma registravo quasi sempre con Mae [Whitman, voce di Katara] e Dante [Basco, voce di Zuko] di solito era sempre in sessione. Poi sarebbe stato diverso da lì, ma registravo sempre con Mae e Dante. A volte il cast completo o più del cast, come Jessie Flower era spesso lì con noi, il che è stato molto bello.

Grifone: Non riuscivo spesso a registrare con il resto del cast. Ho fatto un sacco di cose da solo come quando ho avuto alcune di quelle grandi battaglie con Katara e sono impazzito e mi sono tagliato tutti i capelli e ho combattuto con Zuzu ero per lo più in una cabina da solo. Ricordo di aver pianto quando sono impazzito e quando mi sono involuto, il mio personaggio ha perso l'orientamento. Ricordo di aver singhiozzato nella cabina. È stato un ruolo davvero emozionante da interpretare e così ben scritto. Sono così grata di aver potuto interpretarla.



^