Screamgrrls

Le storie più spaventose di American Horror Story sono sempre state quelle più umane

>

Ryan Murphy's storia dell'orrore americana Il franchise è noto per molte cose, inclusi i colpi di scena spesso stravaganti, le scene di morte raccapriccianti, i cameo delle celebrità di serie A e lo stile esagerato e esagerato. Una serie antologica che cambia le sue ambientazioni e storie ogni stagione ma tende a fare affidamento sulla stessa scuderia di attori principali, la struttura in costante cambiamento dello spettacolo gli consente di esplorare molte sfaccettature del male, dal teologico al soprannaturale e tutto il resto.

squadra edward contro squadra jacob

Nelle sue nove stagioni fino ad oggi, lo spettacolo ha affrontato storie di fantasmi, vampiri, streghe, alieni, assassini seriali e persino nazisti occasionali. Le singole stagioni sono state inquadrate come qualsiasi cosa, da una serie televisiva di realtà a un film slasher degli anni '80, da una semplice storia di fantasmi a un complesso commento sullo stato attuale della politica americana. Ma non importa quale potrebbe essere la sua impostazione, alla fine della giornata storia dell'orrore americana rimane una delle serie più avvincenti della televisione perché riconosce una semplice verità: le forme di male più spaventose sono quelle che ci somigliano.

Torna nella seconda stagione, conosciuta come Asilo Suor Jude Martin, la severa monaca responsabile del Briarcliff Hospital, osserva minacciosamente che 'tutti i mostri sono umani'. Una delle citazioni più note della serie, quel commento ha continuato ad adornare varie forme di AHS merchandising e attrezzatura Hot Topic negli anni successivi. Ma il fatto è che Jude ha ragione al 100%.



storia dell'orrore americana potrebbe essere più popolarmente conosciuto per cose come il misterioso uomo di gomma di Casa del delitto , il pagliaccio terrificante di Spettacolo strano , o il letterale Anticristo che appare in Apocalisse , ma gran parte del motivo per cui le persone continuano a tornare su questa serie è che non importa quanto sia bizzarra o sanguinosa, possiamo ancora vederci dentro.

streghe della congrega della storia dell'orrore americana

Credito: FX

Che si tratti di una strega pericolosamente superpotente che teme di perdere la sua bellezza e il suo potere ( Raduno ), una suora che tortura gli altri per esorcizzare i propri demoni ( Asilo ), una donna che vuole punire la società che l'ha cacciata ( Roanoke ), o un elettore di Jill Stein che permette alle sue fobie di trasformarla proprio nella cosa che teme di più ( Culto ), i protagonisti di ogni AHS stagione sono le persone prima che siano - o siano mai state - mostri, e non sempre sembra che siano così diversi da noi quando ti prendi un momento per guardarli alla luce.

Ma da nessuna parte questa tendenza è più evidente che nella prima stagione della serie e nella storia che alla fine imposta tutto ciò che viene dopo. Casa del delitto è, nel suo cuore, una storia di una casa stregata abbastanza tradizionale, anche se usa i tropi dell'orrore per raccontare la storia di una famiglia lacerata da infedeltà, morte e dolore. I fantasmi e i ricordi che vivono nella casa degli Harmon sono tutti il ​​risultato di fallimenti molto umani e la famiglia che infestano ha più della loro parte di demoni personali.

Lo spettacolo è incentrato sui problemi attuali come l'infedeltà di Ben Harmon e le relazioni abusive di Constance Langdon con i suoi figli, così come lo è con i macabri crimini storici che chiudono ogni puntata (che va dal famigerato caso Black Dahlia all'omicidio di un bambino ).

La figlia degli Harmon, Violet, trascorre gran parte della stagione lottando per affrontare le ricadute emotive dei problemi matrimoniali dei suoi genitori mentre soffre di depressione clinica e impulsi suicidi. È attratta dall'oscurità della casa perché rispecchia la stessa oscurità che vede in se stessa ogni giorno. Sulla carta, Tate Langdon è un vero e proprio carburante da incubo: l'architetto di una sparatoria a scuola mortale, uno stupratore e il padre dell'Anticristo, merita sicuramente di trascorrere la sua vita nell'aldilà nella miseria.

Ancora, storia dell'orrore americana ci permette di vederlo come una figura tridimensionale, senza mai prendere alla leggera i suoi crimini o suggerire che fosse una sorta di eroe. I suoi sentimenti per Violet possono essere contorti come tutto il resto di lui, ma questo non li rende meno reali o riconoscibili. Una storia d'amore tra un fantasma psicotico e una ragazza morta che non si rende conto di essersi suicidata è sicuramente contorta. Ma questo è il tipo di storie che questo spettacolo eccelle nel raccontare.

Poi, ovviamente, c'è la madre di Tate, Constance. Ha fatto cose davvero orribili: ha ucciso suo marito e la sua amante, ha abusato dei suoi figli in una varietà di modi creativamente orribili, ha manipolato altri per commettere crimini per suo conto e ha rubato un bambino a una donna morta. Eppure, Constance ha anche vissuto una vita piena di sogni infranti e speranze perdute, dalla sua carriera senza uscita al suo matrimonio insoddisfacente. Invece, la sua storia è piena di fantasmi, dolore e un quartetto di bambini morti che non può lasciare andare. (Letteralmente.) È certamente una madre di mostri, ma lo è diventata a causa delle sue stesse scelte, e in questo c'è sia tragedia che orrore.

AHS_105_0300

Credito: FX

La trama della prima stagione della serie non solo aiuta a dare forma a tutte le puntate di AHS che seguono, ma alla fine dà origine al racconto centrale in Apocalisse — una storia che si svolge sette stagioni dopo. In esso, il nipote di Constance cresce fino a diventare l'Anticristo e lei deve affrontare la propria colpevolezza nel promuovere ciò che è diventato. Questa ottava stagione, un crossover distopico che coinvolge personaggi di entrambi Casa del delitto e Raduno affrontare la fine letterale del mondo, è emotivamente appagante nonostante la sua fantastica premessa. Non perché sia ​​particolarmente probabile o addirittura particolarmente spaventoso, ma perché unisce i fili familiari che alla fine rendono la storia esistente della serie più ricca.

Permette a Constance di riscattare (almeno in qualche modo) le sue azioni precedenti tentando di essere una madre migliore per Michael di quanto non fosse stata per i suoi figli e cacciandolo fuori quando si rende conto che è irrecuperabile. La sua decisione di togliersi la vita alla fine, in modo che possa rimanere con la sua famiglia spettrale nella Murder House - e anche risparmiare a Michael dall'ucciderla inevitabilmente - è una conclusione perfettamente oscura della sua storia.

Apocalisse risolve anche il rapporto tra Casa del delitto sono Tate e Violet - anche se il tuo chilometraggio può variare a seconda che sia un finale che Tate stesso si è guadagnato - e (più o meno) redime Raduno Madison Montgomery, la preferita dai fan, tutte persone disordinate e moralmente grigie che probabilmente non meritavano una seconda possibilità, ma (o quasi) le hanno ottenute comunque.

sebastian stan e mark hamill

Ma questo è il tipo di spettacolo storia dell'orrore americana è una storia che presenta regolarmente pagliacci assassini e cannibali, ma si rende ancora conto che non importa quanto stravaganti diventino le sue storie (guardandoti, Hotel ), i suoi racconti più avvincenti sono sempre radicati nei conflitti umani che hanno dato origine a quelle creature in primo luogo. Alla fine, dopotutto, creiamo i nostri mostri.



^