Opinione

Tutti acclamano Kida di Atlantis: The Lost Empire, la regina dei colori dimenticata della Disney

>

Diciassette anni fa usciva la Disney Atlantis: l'impero perduto e con esso qualcos'altro un po' più monumentale: la sua prima regina animata di colore in Kidagakash, alias Kida.

Per alcuni, Atlantide potrebbe essere un piccolo lampo nella memoria. Nel 2001, la macchina Disney aveva sfornato così tanti cartoni amati dai fan di tutto il mondo, ma ero destinato ad amare Atlantide solo perché riguardava il lavoro dei miei sogni, l'archeologia.

Atlantide era una storia di scoperta, della determinazione di un uomo di trovare la città perduta di Atlantide. Come egittologo in erba (nella mia testa), questo parlava del mio percorso di carriera desiderato nella vita ed è stato fantastico vedere qualcosa che volevo davvero fare animato da Walt Disney. Rendere tutto più grande? La Disney stava introducendo la sua prima principessa guerriera di colore con Kida.



doctor who - la collezione completa delle 26 stagioni classiche + extra
Kida di Atlantide: L'impero perduto

Doppiata dall'attrice canadese di colore Cree Summer, Kida è una principessa di Atlantide di quasi 9000 anni che veglia sulla sua civiltà un tempo fiorente. Sebbene il suo mondo superi qualsiasi cosa si possa trovare in superficie, abbraccia gli esploratori stranieri per trovare un modo per impedire alla sua casa di affrontare l'estinzione.

Quando ho visto per la prima volta Kida, con la sua pelle castana e i capelli bianchi, sono rimasta affascinata. Era bella, parlava diverse lingue, sapeva combattere e non cedeva. Era protettiva nei confronti della sua gente, ma sapeva quando chiedere aiuto, anche se suo padre era contrario, e con ottime ragioni.

Prima che Wakanda arrivasse sul grande schermo in Pantera nera , Atlantide era un'isola in cui un metallo prezioso, o cristallo, alimentava tutto, compresa la tecnologia avanzata creata dalla sua gente. Mentre il resto del mondo si era appena sentito a proprio agio con le auto a motore, gli abitanti di Atlantide si erano spostati avanti e indietro su hovercycle chiamati ketak per secoli. Hanno persino creato un gigantesco leviatano sottomarino simile a un'aragosta per proteggere gli estranei dal trovare il loro luogo segreto!

Ma con grandi risorse arrivano grandi colonizzatori che cercano di manipolare dette risorse per la propria agenda capitalista. Questo è diventato assolutamente il caso quando ci siamo resi conto che i capi della spedizione di Milo Thatch ad Atlantide, il comandante Rourke e Helga Sinclair, erano lì per fare soldi con il cristallo che alimentava tutto, il Cuore di Atlantide. Fortunatamente, Atlantis aveva un sistema di sicurezza per prevenire tali lesioni, il che mi riporta ancora una volta all'importanza di Kida.

Kida di Atlantide: L'impero perduto

Si scopre che il cristallo deve legarsi a un ospite reale e Kida, proprio come sua madre, è stata scelta dal cristallo per liberare il suo immenso potere per proteggere il suo mondo. Esatto: Kida non è solo una protettrice per scelta, ma è stata scelta per esserlo di sangue. Come la loro pietra preziosa, Kida ha favorito la sopravvivenza del suo popolo.

Così Atlantide non solo ci ha regalato un film con una famiglia reale di colore, una principessa diventata regina di colore, ma ci ha anche presentato una nazione in cui la sua protezione risiede nella linea di sangue reale femminile.

Per favore, spiega perché questo film non è di nuovo molto apprezzato? Oh sì, soldi.

che interpretava gabrielle in xena

Sembra Atlantide il modesto successo al botteghino, unito al fatto che è stato uno dei primi film Disney privi di un numero musicale o due, non è andato molto d'accordo con le grandi parrucche. Tutte le produzioni per uno spin-off televisivo sono state interrotte e il sequel, Atlantide: il ritorno di Milo, era un rilascio diretto al DVD. A parte questo, è stata commessa un'ingiustizia più grande: Kida non si unirebbe mai ai ranghi delle Principesse Disney, anche se alcuni dei suoi membri non sono tecnicamente principesse – o addirittura reali se è per questo (sì, ti sto guardando, Mulan ).

Riuscite a immaginare di non vedere mai la prima regina regnante del colore della Disney rappresentata nella sua line-up per anni?

Audrey di Atlantide: L'impero perduto

A parte l'unicità di Kida, Atlantide ha anche dato ai fan un ottimo assaggio della diversità. Milo e il team di spedizione disordinato sono venuti con competenze esperte e background multiculturali. C'era il dottor Joshua Sweet, di origine nativa americana (Arapaho) e afroamericana, che viveva in una riserva ed era andato alla Howard University. Abbiamo avuto anche Audrey Ramirez, l'adolescente meccanico Latinx (con un pugile per sorella); Vincenzo Santorini, l'esperto italiano di esplosivi; e Gaetan La Mole Molière, l'inquietante geologo francese. Per non parlare di Jebidiah Cookie Allardyce, la cuoca (amante del lardo) e di Wilhelmina Packard, il tecnico radiofonico, che spesso si trovava a spettegolare con la sua ragazza durante i tempi di inattività.

scena della canzone degli immigrati di thor ragnarok
Disney Atlantide

Credito: Walt Disney Pictures

I membri della troupe presentavano persone di varie culture, fasce d'età e status socio-economici, offrendo al pubblico un po' di tutto. Era un momento in cui la diversità in un film era quasi un ripensamento.

In ogni caso, la Disney impiegherebbe altri otto anni per regalare agli spettatori la sua prima principessa afroamericana con la ristoratrice della Louisiana Tiana di La principessa e il ranocchio . A questo punto, molti spettatori Disney si erano da tempo dimenticati di Kida e del suo ruolo nel portare un po' di diversità nella formazione reale.

A molti potrebbero non interessare né ricordare Atlantide , ma quel Lost Empire ha sicuramente trovato un posto nel mio cuore. Non solo ho potuto vedere i miei sogni archeologici realizzati sullo schermo, ma avevo una regina con cui potevo relazionarmi un po' più delle altre.



^