Guy Ritchie

Il cast di Aladdin parla della diversità, ridefinendo Jasmine e il genio dell''hip-hop vecchia scuola'

>

L'ultimo remake live-action della Disney si apre questo fine settimana, riportando i fan nel meraviglioso mondo di Agrabah nel film del regista Guy Ritchie Aladino . Quindi come hanno bilanciato l'adorazione dei fan per l'originale animato con la sfida di raccontare una nuova storia per il pubblico moderno? Appoggiandosi alle lacune della storia, pur rimanendo concentrati su ciò che ha fatto innamorare milioni di persone della storia di un topo di strada, una principessa e un grande burlone blu in primo luogo.

Parlando a una recente conferenza stampa a Beverly Hills, in California, Ritchie ha accreditato il suo cast eclettico, tra cui Will Smith come il genio, Mena Massoud come Aladdin e Naomi Scott come Jasmine, per aver portato a termine questa storia. Un cambiamento chiave che i fan noteranno è nell'agenzia e nelle motivazioni della principessa Jasmine.

i teen titan diventano doppiatori

Scott ha spiegato che era entusiasta di aiutare a sviluppare Jasmine in una formidabile controparte non solo per Aladdin, ma come una presenza reale nel film. Penso che sia una cosa meravigliosa quando hai una visione per un personaggio e pensi, oh, mi piacerebbe vedere la Disney fare questo con questo personaggio, e si allinea con Guy e i nostri produttori, ha detto. Guy stava parlando di 'uguaglianza di sfida', l'idea che Jasmine avesse bisogno di più di una sfida in questo film, ed è stata una progressione naturale.



Il fatto che lei voglia diventare il leader, e in un certo senso voglia solo che le persone se ne vadano, oh sì, ha senso, dovrebbe essere il leader, non è questa cosa che è stata incastrata, ha aggiunto. Ha solo senso. Per me come attrice, la cosa principale è come la umanizzo, come le do profondità? E così quelle cose sono venute naturalmente.

Lavorando sia come regista che come co-sceneggiatore, Ritchie ha detto di aver cercato di dare a Jasmine una vera complessità come personaggio che le mancava nella versione del 1992 della storia. Ciò che era evidente era che se c'era qualcosa che potesse usare un'evoluzione in questa narrazione, era che doveva esserci una voce data a Jasmine, ha detto. Sembrava che ci fosse uno spazio ovvio su cui potevamo lavorare. E come ha appena detto Naomi, per me si trattava di uguaglianza di sfida, perché non ha senso insistere su qualcosa finché non puoi sostenerlo.

Se la guadagna proprio lì, ha notato. E per me non si tratta tanto di genere quanto di un individuo che si difende in un momento pertinente e poi può articolare quel punto e ha la profondità e la personalità per farlo. E penso che funzioni davvero, perché è stato eseguito il backup. E quello sembrava il posto più ovvio in cui questa narrazione potesse evolversi, per dare una voce alla principessa Jasmine e che lei potesse sostenere quella voce.

Più in generale, il team di registi nel suo insieme ha dato la priorità alla creazione di un paesaggio e di un cast che rappresentassero accuratamente il tempo e il luogo in cui è ambientato il film, soddisfacendo al contempo un crescente appetito tra il pubblico per tipi più diversi di storie raccontate in modo autentico dalle persone giuste . Sono particolarmente orgoglioso della rappresentazione e del casting etnicamente diversificato che è stato messo insieme per questo, ha detto Massoud. Non capita spesso di andare in un cinema e vedere tutte le persone di colore rappresentate in questo modo. È sicuramente qualcosa che mi mancava nella mia infanzia, quindi sono entusiasta che i bambini e le bambine vadano a vedere persone che assomigliano a loro sullo schermo.

Per quanto riguarda la parte più magica di questa grande avventura, il Genio, Smith ha detto che parte del suo ragionamento per realizzare il film è stato aiutare a raccontare una storia che ha fornito agli spettatori l'esatto tipo di esperienza descritta da Massoud. Penso che sia di fondamentale importanza essere in grado di estrarre storie, colori, trame e gusti da tutto il mondo, ha detto. Penso che in questo particolare momento nel mondo, quel tipo di inclusione e diversità sarà una parte fondamentale per trasformare la nostra connettività, perché abbiamo più connettività che mai, ma trasformare quella connettività in armonia sarà davvero fondamentale. E penso che questo tipo di interazioni in questi tipi di film siano un potente servizio globale. Quindi è stato fondamentale e importante per me, ho trascorso molto tempo in Medio Oriente, quindi questo in particolare è stato di fondamentale importanza in quel modo.

fine dei morti che camminano

Nonostante questo obiettivo, l'entusiasmo di Smith per il progetto ha fatto ben poco per placare il suo nervosismo alla prospettiva di calarsi nei panni di Robin Williams, la cui interpretazione di Genie nel film del 1992 è una vetrina di bravura di commedia e musicalità. Ma il comico e musicista ha affermato di essere riuscito a trovare una spina dorsale per la sua versione del personaggio nelle prime sessioni di registrazione che hanno inaspettatamente trovato un terreno comune tra le basi di una delle famose canzoni del film e il suo periodo di massimo splendore hip-hop. La canzone che mi ha fatto superare la gobba di 'Sì, posso giocare a Genie' è stata 'Amico come me', ha rivelato. Sono andato in studio il primo giorno e volevo davvero giocarci per vedere se potevo aggiungere qualcosa, e letteralmente 30 minuti in studio e iniziare a giocarci in quell'intervallo di 94-96 bpm, che è giusto hip-hop della vecchia scuola.

Aladino apre il 24 maggio



^