Costantino

9 terrificanti angeli del film vendicativo che non sono così angelici

>

Gli angeli nei film sono infinitamente più intriganti se presentati come demoni demoniaci invece di meraviglie in abito bianco. È ora di strappare quelle piume di platino e collezionare le trombe d'oro di tutti. Quando è troppo è troppo.

Non possiamo accettare l'idea delle creature più eccelse di Dio, che respirano sogni orpelli e si appollaiano sulle spalle turbate, manifestandosi nel film come esseri dolci e benigni. Risparmia quelle sciocchezze per i dipinti del Rinascimento italiano e i canti natalizi appiccicosi. Dategli liquori, pistole ed esplosivi e guardate le scintille celesti volare!

Riferimenti biblici a parte, i nostri angeli turbolenti arrossirebbero di eterna vergogna se mai abbellissero le pagine dei calendari dei Salmi sul rollback dei prezzi al Wal-Mart. Esibiscono tendenze malevole mentre tramano vendette private, raramente si fermano per aiutare a costruire cattedrali, giocare a baseball o riunire i propri cari perduti.



Preferiamo gli angeli ruvidi e crudi, non morbidi come un marshmallow. Nel nostro mondo contorto, questi volubili messaggeri dovrebbero essere terrificanti da vedere, creazioni di un tale orrore abbagliante che un solo sguardo trasformerebbe le retine secolari in cenere cremisi. Gli angeli sono luminari di un altro regno che stanno su gambe di ottone fuso brandendo armi trasparenti di origine divina.

Hollywood potrebbe non essere ancora all'altezza della velocità della luce, ma fino ad allora, ecco le nostre migliori selezioni per le rappresentazioni cinematografiche più belle di legioni di famigerati angeli.


LEGIONE (2010)

l'esorcista 2 film completo

CHI: Gabriel contro Michael in uno scontro apocalittico per secoli. Paul Bettany prende a calci l'angelo infuocato Fanny nei panni dell'arcangelo campione Michael, sfoggiando un addominali scolpiti e ali d'ebano. Perso Kevin Durand è Gabriel, comandante ferito dell'iracondo battaglione di Dio, vestito di una splendida armatura angelica, che fa bombardare i miscredenti in un remoto ristorante lungo la strada.

PERCHE' SONO COSI' NON ANGELICI: Non è un miracolo in vista con questa interpretazione squallida e iperattiva di Revelations. Gli angeli prendono a pugni, calciano, uccidono e brutalizzano con effetti sanguinosi mentre lanciano occasionali bombe atomiche. Equipaggiato con mazze da guerra celesti, spadoni, armi automatiche, lanciarazzi e una crocifissione rovesciata esplosiva lanciata per buona misura.


fragilità (2002)

CHI: L'angelo scintillante e senza nome incita una furia empia. Questo inquietante complotto di omicidio indotto dal cielo nel cuore del Texas è tenuto in fiamme dalla visita divina di un padre. Sottovalutato nonostante il suo realismo selvaggio e la sua morale straziante. Incolpare un massacro pazzo di uccisioni su istruzioni di un angelo notturno sembra un po' conveniente, ma in questo scenario è abbastanza vero. Le manifestazioni di questi sussurri suggestivi formano un orribile trattato sulla natura contorta degli angeli malvagi che intervengono negli affari terreni.

PERCHÉ È COS NON ANGELICO: Azioni omicidi come risultato di liste angeliche portano un fiume di sangue, decapitazioni cerimoniali e giusti bastonate, tutto in nome di Dio. Non esattamente il tuo tradizionale discorso d'incoraggiamento da angelo edificante. Bill Paxton, al suo debutto alla regia, guida un clan di figli che massacra demoni in forma umana con un'ascia vendicatrice di nome Otis.


LA PROFEZIA (1995)

CHI: Christopher Walken regna come Gabriele posato sulla lapide in un rivoluzionario ritratto di angeli torturati e del loro intento violento e poco lusinghiero sul nostro sacro suolo. Il film ha generato due brutti sequel e una legione di imitatori a basso budget, tutti ugualmente approfonditi nella mitologia in evoluzione degli angeli cattivi con rendimenti decrescenti.

PERCHÉ È COS NON ANGELICO: Walken ritrae il famigerato arcangelo come un saggio alato con ferocia da pitbull, gusto e gusto carismatico, tieni il formaggio. Infiamma il corpo dell'angelo Uziel con un semplice tuffo del dito indice. Chi ha bisogno di fiammiferi?


MICHELE (1996)

CHI: Travolta mostra le sue piume e un sorriso megawatt come Michael. Le immagini del passato degli angeli igienizzati sono scomparse, grazie a questo intruglio offensivo, che consegna un arcangelo sovrappeso con scarsa igiene personale che atterra nel Midwest America per riparare i cuori infranti, inseguito da puttane dei tabloid e dai loro fastidiosi paparazzi.

PERCHÉ È COS NON ANGELICO: Apparentemente gli angeli sono afflitti da banali disturbi fisici come gas intestinali, alitosi, dipendenza da nicotina e alcolismo. Nessuna gloriosa spada fiammeggiante o tagliente militante. Quello che otteniamo è Michael come un giullare arrapato e donnaiolo con uno stomaco da cannone e un sacco di peli sul corpo. Almeno odora di biscotti fatti in casa.


ALI DEL DESIDERIO (1987)

CHI: Damiel e Casiel, uber-angeli meditabondi in agguato in una Berlino monocromatica, che origliano sempre la squallida società urbana e bramano l'amore trascendente. Girato in modo provocatorio in 'Angel-View' in bianco e nero con sequenze dai colori sognanti, spogliato di qualsiasi commercialismo a buon mercato o sentimentalismo sciropposo New Age.

PERCHE' SONO COSI' NON ANGELICI: Più stranamente ambivalenti del male, gli angeli cupi di Wim Wenders sono osservatori in trench che hanno un disperato bisogno di un po' di Prozac. Stanco, represso e vulnerabile ai voli e alle fantasie dell'umanità. Un cocktail deprimente ma in definitiva edificante di esistenzialismo e pericoli della noia. Il paradiso non ha ancora YouTube?


GABRIELE (2007)

CHI: Gabriel, ultimo degli arcangeli, battaglie per le nostre anime immortali. Indie-horror australiano poco visto ma suggestivo, ambientato in un purgatorio in decadenza con immagini accattivanti e un'ideologia inquietante. Goth puro e genuino immerso in una rabbia dolorosa. Gabriel naviga tra disgraziati angosciati e angeli caduti fino a una resa dei conti culminante con Sammael.

PERCHÉ È COS NON ANGELICO: L'angelico stallone MMA Gabriel si fa strada attraverso il guanto dei fantasmi, in conflitto con la luce purificatrice della dualità, armati di armi malvagie e un cattivo atteggiamento. Angeli con facce sporche, pistole e pelle. Rianima il film distopico di Il corvo , cavalcando la sordida marea del fenomeno degli angeli malvagi.


COSTANTINO (2005)

racconti di arcadia 3 sotto

CHI: Tilda Swinton flette le ali sporche come arcangelo Gabriele. Di nuovo lui? Adattato da DC/Vertigo's Hellblazer serie di graphic novel con grinta, sporcizia e nuvole di fumo di sigaretta. L'interpretazione androgina di Swinton nei panni di una seducente tentatrice mezzosangue è perfetta come la pece, a parte la sua strana scelta di moda di abbigliamento aerobico logoro degli anni '80.

PERCHÉ È COS NON ANGELICA: Gabriel è sinistro e pieno di odio, e cerca di pugnalare il ventre di una donna posseduta con una punta di lancia prima che Satana le incenerisca le ali. Ribolle di palpabile malizia, nascondendo a malapena un'agenda segreta. Abbastanza minaccioso da ottenere rapidamente l'espulsione dai cancelli perlati o dalla maggior parte delle scuole di fascino angelico.


LE PROFEZIE DEL MOTHMAN (2002)

CHI: L'angelo-insetto chiaroveggente Indrid Cold predice calamità terrestri. Basato su eventi reali, questo film offre una plausibile soluzione scientifica all'insondabile essenza degli angeli. Apparizioni maligne simili a insetti sono interpretate come entità naturali della terra, attirate dal gelido profumo del disastro. Unisce il mito antico con la Bibbia.

PERCHÉ È COS NON ANGELICO: Nessuna presenza beatifica consentita, i Mothmen dagli occhi rubino terrorizzano gli umani attraverso terribili premonizioni e sogni lucidi, fanno sanguinare gli occhi degli osservatori e le vittime si schiantano contro le loro auto e intrattengono pensieri suicidi. Per non parlare delle fastidiose telefonate scherzose. Telemarketing demoniaci? Mettili in una lista da non chiamare.


DOGMA (1999)

CHI: Gli angeli della Generazione X Loki e Bartleby. Il regista Kevin Smith cancella tutte le nozioni preconcette di angeli benevoli. Matt Damon e Ben Affleck interpretano angeli fannulloni banditi dal cielo nel Wisconsin da una disillusa divinità femminile. Dopo aver scoperto una scappatoia nella dottrina cattolica, la coppia di serafini vendicativi e sarcastici mette in atto la loro fuga.

PERCHE' SONO COSI' NON ANGELICI: La coppia di piantagrane angeli del grunge parla a una suora di religione, spara a una sala riunioni di dirigenti peccatori e minaccia gli umani con coltelli, pistole e mazze da hockey. Privo di tutti gli aloni, abiti e strumenti musicali a corda, sostituendoli con Metatron senza genitali, vestito di Versace e un demone del Golgothan fatto di feci.



^