Cose Più Strane 2

7 momenti che dimostrano che Eleven e Hopper sono la migliore squadra di Stranger Things 2

>

La seconda stagione di Cose più strane riporta (la maggior parte) del suo cast principale e riunisce le sue principali fazioni: c'è il nucleo quattro del gruppo di Mike, Lucas, Dustin e il molto confuso Will; il triangolo amoroso di Nancy, Jonathan e Steve (scusa, Barb); Joyce Byers, i muri della sua casa e figure autoritarie confuse. Le bande sono tornate tutte insieme.

**Avviso spoiler: se non hai visto la seconda stagione di Cose più strane , potresti non voler leggere questo **

Non è un rimaneggiamento totale; grazie all'eredità degli eventi della prima stagione e ad alcuni nuovi membri del cast, il secondo go-round dello show riorganizza alcuni punti della trama, rimescola alcune dinamiche di gruppo esistenti e percorre alcuni nuovi percorsi. Ma per i fan di uno spettacolo costruito sul potere del lavoro di squadra e dell'amicizia, le riunioni offrono il conforto della familiarità. Il punto in cui lo spettacolo dei Duffer Brothers riesce meglio in questa stagione è nel nuovo tandem che crea riunendo i due outsider distrutti della prima stagione, Eleven e Chief Jim Hopper.



Sono certamente una strana coppia, in superficie. Undici (Millie Bobby Brown) è una misteriosa ragazza semi-muta che sfugge ad anni di torture e non sarebbe fuori posto alla Scuola per giovani dotati del professor Xavier. Hopper è un capo della polizia sfinito e sfinito che vive ai margini di una piccola città di merda dell'Indiana, giurato di proteggere quella che sembrava una città che non aveva bisogno di protezione particolare. La loro vera somiglianza è che sono entrambi solitari in una città dove tutti conoscono gli affari degli altri.

Gli eventi della prima stagione hanno riportato ognuno di loro nella società e hanno dato loro nuove connessioni: Hopper è diventato di nuovo vicino a Joyce, mentre Undici si unisce a Mike e ai suoi amici, alternativamente salvandoli e lasciandoli perplessi. Ma alla fine di quella stagione, quando tutti sono abbracciati e felici di ricongiungersi con Will, la cui scomparsa li ha trascinati tutti in questa strana odissea, l'anello mancante è colmato, non lasciando spazio ai nuovi arrivati.

Uno degli ultimi momenti della prima stagione suggerisce cosa accadrà: Hopper mette fuori i waffle Eggo, la colazione preferita di Eleven, nel tentativo di attirarla indietro dalla natura selvaggia dopo la resa dei conti finale. E quando si apre la seconda stagione, Eleven vive con Hopper alla periferia della città, creando un rapporto padre-figlia teneramente strano che, nonostante tutte le sue complicazioni soprannaturali e il disagio occasionale, è la parte migliore dello spettacolo.

Ecco alcuni dei momenti che lo dimostrano.



^