Opinione

10 anni dopo, Scott Pilgrim vs. the World è ancora il più grande film di genere senza genere

>

Scott Pilgrim contro il mondo si apre con una versione pixelata del logo Universal mentre la sigla della società di produzione risuona in una melodia a 8 bit. Saresti perdonato per aver pensato, quindi, che questo sia un film di videogiochi. Tranne, non lo è. Non solo non è un film di videogiochi nel senso più ovvio - non è basato su un videogioco - non è nemmeno un film di videogiochi nel meta, 'la vita è un gioco', Pronto Giocatore Uno o Distruggilo Ralph sorta di modo. A parte alcune scelte stilistiche in tutto, non si adatta davvero ai tropi di un film di videogiochi fino al finale. Sono diversi film in uno. Sfida ogni spiegazione, ma non ne richiede mai una. È semplicemente Scott Pellegrino .

Direttore Edgar Wright ( Fuzz caldo , la notte dei morti viventi , Baby Driver ) ha affermato di aver immaginato il film come un musical, ma con scene di combattimento che sostituivano i grandi numeri musicali. Tuttavia, poiché i grandi numeri musicali sono ciò che fa un musical, in termini di genere grezzo dovresti dire Scott Pellegrino non rientra nemmeno nella categoria 'musicale', nonostante la brillante esecuzione della visione di Wright. Un film musicale? Sicuro. Diverse scene chiave si svolgono durante le prove o le esibizioni dal vivo della band di Scott, l'ex ragazza di Scott è la frontwoman della band più in voga di Toronto e quattro dei sette ex di Ramona sono collegati alla musica. C'è anche una manciata di canzoni originali scritte da Beck lì dentro - l'essere straordinario 'Sono così triste, così molto, molto triste' — ma non abbastanza per qualificarlo seriamente come un musical. Anche i commenti di Wright sembrano riguardare maggiormente la struttura e l'energia di un musical, con Scott Pellegrino entrare e uscire da enormi sequenze di combattimento senza davvero interrompere il tessuto della realtà quando i personaggi non stanno combattendo, proprio come la vita continua normalmente nei musical quando il numero delle 11 è finito.

Basta con ciò che non è, però; vediamo di cosa si tratta. IMDb assegna fino a tre generi per film, ma per Scott Pellegrino , non mi sembra sufficiente. I tre sono azione, commedia e fantasy, quindi diamo un'occhiata a questi a turno. Il film ha sicuramente delle sequenze d'azione, ma un Michael Cera un po' patetico e stizzoso non è certo il classico eroe d'azione. Per quanto riguarda la commedia, ci sono certamente parti divertenti, ma La partenza e Giacca Full Metal hanno anche parti divertenti; chiamarla commedia e basta è pigro. Poi c'è il fantasy, che sembra essere la categoria IMDb più vicina al genere dei videogiochi.



Il fatto che il film sia costruito attorno alle relazioni di Scott, in particolare con Ramona ma anche con Knives e Envy, significa che anche il genere romantico deve essere nel mix. Anche l'aggiunta di questo non ti dà il quadro completo e lo scorrimento verso il basso della pagina di IMDb evidenzia ulteriormente la confusione. La sezione 'More Like This' consiste principalmente di altri film di Edgar Wright o Michael Cera, insieme ad altri film difficili da definire come Zombieland , e i film di fumetti più pazzi come Kingsman: Il servizio segreto , Calci nel sedere , e Thor: Ragnarok .

Il confronto tra i fumetti è particolarmente interessante. Mentre il film cade al primo ovvio ostacolo per essere un film di videogiochi - non essendo basato su un videogioco - lo chiarisce con stile quando si tratta di fumetti; il film è basato sulla serie di graphic novel Scott Pellegrino di Bryan Lee O'Malley, prendendo addirittura il titolo dal secondo volume di quella serie. Tuttavia, la frase 'film a fumetti' nel nostro mondo post-MCU evoca un'immagine molto specifica di un film, una che Scott Pellegrino non si adatta mai nemmeno leggermente. Anche i film a fumetti non MCU/DCEU tendono a emulare i tropi creati per la prima volta in X-Men . Sebbene ci siano alcuni ampi confronti (lotta, CGI, una ricerca), questi collegamenti sono superficiali e potrebbero aderire alla lettera delle 'regole' del film a fumetti, ma sfidano completamente lo spirito. A parte questo, togli il contesto del materiale di partenza e un paio di rotture minori della quarta parete, e non c'è niente che renda Scott Pellegrino un film a fumetti a tutti.

Come può non essere sufficiente essere basato su un fumetto per qualificarlo qui, quando non essere basato su un videogioco gli fa guadagnare la squalifica dalla categoria dei videogiochi? Bene, un colosso cinematografico deve ancora stabilire le convenzioni di un film di videogiochi, mentre l'MCU (o X-Men , o di Keaton Batman , o di Reeves Superuomo ) ha plasmato la struttura del suo mestiere abbastanza a lungo da rendere le regole molto più rigide, e Scott Pellegrino ne rompe troppe.

Inoltre, non è stato squalificato dall'essere un film di videogiochi. In effetti, direi persino che si tratta di un film di videogiochi. Ma è anche un musical. E un film a fumetti. E un film d'azione/commedia/fantasy. E una storia d'amore. Ci sono già troppi ingredienti per questo Scott Pellegrino stufato da etichettare con certezza, e non siamo ancora arrivati ​​alla carne: le scene di combattimento.

Scott Pilgrim contro il mondo

Credito: Universal Pictures

Questi sono i punti in cui il genere dei videogiochi inizia a distinguersi. Ogni combattimento inizia con un chiaro combattente di strada -style vs schermo, e la vittoria garantisce a Scott punti sempre crescenti e una vincita di manciate di monete. Per la maggior parte, queste sono scelte stilistiche, ma lo stile è una parte importante del genere e queste sono abbastanza distinte da essere una parte determinante del film stesso. A parte la battaglia di Lucas Lee, che presenta un Tony Hawk -style arcade skate sequenza, è solo la lotta di Gideon che è affatto simile a un videogioco.

Il combattimento di Gideon include spade con vari potenziamenti, un game over, una vita extra, modalità a due giocatori, una battaglia contro un boss con una barra della salute, Nega Scott e tanti altri piccoli riferimenti e strizzatine d'occhio che stabilirebbero pienamente Scott Pilgrim contro il mondo come un film di videogiochi, ma la lotta di Gideon è l'eccezione, non la regola.

Il primo incontro, Matthew Patel, è girato con il fervore e il sapore di un numero di Bollywood, mentre quello di Todd è un microcosmo di un film di supereroi; un potente cattivo sconfitto esponendo il suo difetto fatale. Avere l'ex Superman Brandon Routh nel ruolo è un altro meta cenno a questo. I combattimenti di Roxy con Ramona e Scott hanno una forte influenza ninja/kung fu, mentre il combattimento dei gemelli Katayanagi ricorda i tradizionali film di Kaiju. Questo mashup di generi spinge il film in avanti e mette ulteriormente in evidenza il labirinto senza genere che rende il film così divertente.

È difficile da spiegare Scott Pellegrino a chi non l'ha visto. Ci sono troppi generi in gioco per fornire un vero punto di riferimento e troppo pochi film abbastanza simili da poter offrire un confronto. Come gran parte del lavoro di Edgar Wright, non può essere bloccato da semplici categorie, deve essere visto e vissuto da solo. Dieci anni dopo, è altrettanto indescrivibile e altrettanto affascinante.

Le opinioni e le opinioni espresse in questo articolo sono dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di SYFY WIRE, SYFY o NBCUniversal.



^