Dc Comics

10 anni dopo, e non c'è ancora nessuno spettacolo che batte Young Justice nel catturare squadre e retaggi di supereroi

>

Quando guardi o leggi una storia di una squadra di supereroi, di solito ti senti come se ti mancasse qualcosa. Certo, vedi Superman e Batman calciare momentaneamente, ma non puoi vedere cosa succede quando si separano o nei momenti fuori dal grande combattimento. Gli universi cinematografici espansi sono di gran moda, collegando storie più piccole costruendo un enorme crossover. Ma c'è uno spettacolo che è riuscito a costruire un intero universo con un cast enorme e in continua espansione che cattura anche la sensazione di vedere i tuoi eroi preferiti insieme, il tutto mentre ti mostra cosa succede dopo che il combattimento è finito e gli eroi crescono : Giovane giustizia .

quando Giovane giustizia è stato presentato per la prima volta 10 anni fa su Cartoon Network, era considerato un'alternativa più fresca e spigolosa a Giovani Titani . come quello spettacolo, Giovane giustizia incentrato su una singola squadra e una manciata di eroi adolescenti - Robin, Kid Flash, Aqualad e Speedy (i compagni di Batman, The Flash, Aquaman e Green Arrow, rispettivamente) - che decidono di espandersi e creare 'The Team' da soli dopo che gli è stata negata l'appartenenza alla Justice League. Alla fine vengono raggiunti nella prima stagione da Miss Martian (nipote di Martian Manhunter), Superboy (un clone adolescente di Superman) e Artemis (un altro dei protetti di Green Arrow, tecnicamente).

All'epoca, nel 2010, lo spettacolo riguardava principalmente le aspettative e l'eredità dei grandi supereroi come Batman e Superman, così come le tipiche buffonate da soap che accompagnano un cast di adolescenti. Anche se l'attenzione era esclusivamente su The Team e sulla loro vita quotidiana - incluso un episodio dedicato ad Artemis e Zatanna che escono una serata tra ragazze mentre il resto del Team partecipa a una festa di Halloween a scuola - sapevamo che c'erano grandi cose succedendo in sottofondo. Quelle che all'inizio sembravano piccole missioni si sono rivelate abbastanza grandi da diventare minacce per la stessa Justice League.



0008-titolo-articolo

Credito: DC Entertainment

Con la seconda stagione è arrivato un salto temporale di 5 anni e Giovane giustizia è diventato più un titolo crossover che un solista. Certo, lo spettacolo ha ancora trovato un sacco di tempo per gli elementi della soap e le storie più piccole in modo che ti sentissi sempre come se sapessi abbastanza delle vite personali di ogni personaggio, ma l'attenzione è cambiata. Questa stagione è stata completamente serializzata e solo nel primo episodio, The Team ha più che raddoppiato il numero di membri e le missioni sono state improvvisamente più grandi e importanti. Piuttosto che lavorare in disparte, The Team ha lavorato a fianco della Justice League, salvandoli anche in più di un'occasione. A causa del numero crescente di personaggi, molti episodi hanno cambiato il roster e si sono concentrati su squadre diverse che svolgono diverse missioni, il tutto suggerendo ancora più futuri membri della squadra.

Laddove qualsiasi altro spettacolo avrebbe cercato di introdurre nuovi personaggi specificamente per svilupparli attraverso spin-off, Giovane giustizia mantiene il suo mondo in continua espansione racchiuso in un unico spettacolo. Certo, ci manca qualche caratterizzazione a causa del numero di caratteri e del tempo limitato sullo schermo, ma questa è una caratteristica e non un bug. A differenza della maggior parte degli spettacoli di supereroi, gli eroi in Giovane giustizia non sono statici. Cambiano, crescono e vanno avanti.

giovane giustizia

Credito: DC Entertainment

Davvero, Giovane giustizia prende spunto dai fumetti di lunga data della squadra di supereroi come I Vendicatori o Lega della Giustizia . Al loro meglio, queste run ruoteranno i personaggi e vedranno i membri delle rispettive squadre crescere e cambiare in modi sottili per dare al lettore la sensazione di vedere una vera squadra in cui ogni membro ha le proprie vite. Lettura Lega della Giustizia fumetti e vedere improvvisamente un riferimento al figlio di Batman, Damian Wayne, potrebbe confonderti all'inizio, ma poi lo accetti semplicemente come parte di una storia più ampia appena fuori dal pannello. Nel Giovane giustizia , i fondatori originali di The Team si laureano in ruoli più importanti. Vediamo Dick Grayson passare da Robin a Nightwing e Aqualad assumere il ruolo di Aquaman, oltre a diventare un membro della Justice League vera e propria, il tutto mentre nuovi eroi prendono il loro posto nella Squadra. Come con un fumetto, sai che c'è un mondo più grande al di là di quello che vedi sullo schermo, e non smette di muoversi solo perché non lo stai assistendo personalmente. Le relazioni iniziano e finiscono, gli eroi vanno in pensione e nuovi li sostituiscono, anche i bambini nascono, tutti fuori dallo schermo.

Quest'ultima parte diventa più importante nella stagione 3, che – ancora una volta – aumenta notevolmente il numero di personaggi nello spettacolo, sia in The Team che sullo sfondo. Episodio 9 di Young Justice: Outsiders , 'Home Fires', mostra un grande playdate della Justice League in cui vediamo tutti i bambini degli eroi della Lega riunirsi sotto lo stesso tetto, comportandosi come un'unica famiglia gigante. A questo punto, abbiamo trascorso un bel po' di tempo con questi eroi, ma vederli crescere e avere dei figli serve a mostrare quanto sia grande il mondo.

Young Justice Stagione 3

Credito: DC Entertainment

Giovane giustizia mantiene l'attenzione sull'eroismo, certo, ma trova sempre il tempo per assicurarsi che tu sappia che la comunità di supereroi in questo mondo è ancora quella: una comunità. Vanno in giro al di fuori del lavoro e la loro eredità è continuata da altri eroi che assumono i loro manti. Vediamo anche come il lontano futuro sarà ispirato dal presente (porta la Legione dei Super-Eroi!). Questa stagione è incentrata sulla crescita in un mondo ormai abituato ai supereroi e alle invasioni aliene, e Giovane giustizia cattura come ci si sente a sentire le notizie su una diversa squadra di supereroi che ferma un diverso complotto dei cattivi ogni settimana.

quando Giovane giustizia presentato per la prima volta, si trattava di aiutanti che volevano farsi un nome mentre altri eroi li guardavano dall'alto in basso. In sole tre stagioni, lo spettacolo è diventato abbastanza grande da ospitare sei diverse squadre di supereroi, trame che si svolgono letteralmente in tutti gli angoli dell'universo DC e un cast che si avvicina alle tre cifre. Potremmo non passare così tanto tempo con l'originale Robin, Aqualad e Superboy, ma Giovane giustizia ha imparato a crescere con il suo cast e anche con il suo pubblico. Nel processo, questo spettacolo è diventato il più vicino possibile a guardare un fumetto di una squadra di supereroi, con un ensemble rotante e un mondo enorme che continua a muoversi sullo sfondo, il tutto mentre la classe originale torna alla riunione per parlare dei ricordi . È travolgente? Un po. È deludente? Non proprio, ma, per citare Kid Flash, ti fa sicuramente sentire sopraffatto .



^