Uomo Di Ferro

10 anni dopo: Iron Man 2, un film perfettamente imperfetto, ha cambiato per sempre l'MCU

>

Uomo di ferro 2 non è il peggior sequel dei Marvel Studios, ma è il più deludente. Scegli un motivo per sentirti deluso, perché ce ne sono molti (mi viene in mente il modo offensivo e incredibilmente allegro di Tony Stark e Happy Ogle Tony, l'allora assistente e futuro Vendicatore di Tony, Natasha Romanoff). Allo stesso tempo, però, questo nobile errore creativo - che celebra il suo decimo anniversario oggi, 7 maggio - ha contribuito a cambiare il futuro del franchise stesso di cui era al livello base.

Esce dal blockbuster di riferimento del 2008 Uomo di ferro , che ha sovraperformato al botteghino e ha lanciato il Marvel Cinematic Universe, le aspettative non avrebbero potuto essere più alte per il regista Jon Favreau e il seguito del 2010 della star Robert Downey Jr.. Il sequel è stato l'equivalente cinematografico estivo di piatti rotanti: doveva mettere Tony Stark contro i cattivi Whiplash (un Mickey Rourke esagerato) e Justin Hammer (Sam Rockwell), introdurre due nuovi personaggi: Rhodey di Don Cheadle (scusa, Terrance Howard) e l'accogliente punto di svolta Black Widow (Scarlett Johansson) e gettare le basi per il livello mai tentato prima di narrazione serializzata del MCU sul grande schermo. ( Uomo di ferro 2 anche imposta Thor nella scena dei titoli di coda.) Nonostante i migliori sforzi di Favreau e un RDJ sempre coinvolgente che guida un cast corale molto avvincente, Uomo di ferro 2, sfortunatamente, è sceso significativamente al di sotto dei massimi creativi e divertenti stabiliti dal suo predecessore.

Ma i creativi e la Marvel non si sono lasciati deviare. Se non altro, li ha incoraggiati ad aumentare i loro sforzi – un termine capo dei Marvel Studios Kevin Feige piace usare . In effetti, subito dopo l'uscita del film – e anche durante le riprese – i realizzatori sono stati (spesso in modo scioccante) onesti e sinceri sulle circostanze tutt'altro che ideali che circondano la produzione.



Certo, il primo Uomo di ferro è stato prodotto in circostanze simili. Co-protagonista Jeff Bridges lo ha definito un film per studenti, visto come lui e il cast sarebbero arrivati ​​sul set nel 2007 per girare e non sapevano cosa avrebbero girato quel giorno. Ma c'era una sceneggiatura completa con cui lavorare e anni di sviluppo che servissero come ripiego o pietra di paragone per Uomo di ferro , mentre Uomo di ferro 2 aveva meno di due anni per passare dalla sceneggiatura alle sale.

Di conseguenza, la produzione frettolosa si sente disancorata e in caduta libera (ironicamente) dal salto - con una sequenza di apertura chiave che coinvolge Tony, nella sua armatura, che salta da un aereo per fare un ingresso infernale allo Stark Expo per il melodia di 'Shoot to Thrill' degli AC/DC.



^